Il Frosinone paga cari i suoi errori e i fischi arbitrali: allo “Stirpe” la Cremonese passa 0-2

Condividi la notizia!

La Cremonese espugna il “Benito Stirpe” in un clima surreale a causa dell’emergenza Coronavirus. Il Frosinone cede infatti 0-2 e interrompe la serie di risultati positivi che durava da ben nove turni.

In casa frusinate Nesta rispolvera Salvi e Beghetto sulle fasce, mentre il neo tecnico grigiorosso Bisoli si affida all’ex Daniel Ciofani come centravanti nel suo 4-3-3. Proprio l’attaccante di Cerchio in avvio di gara va in pressione sul portiere canarino Bardi che gli rinvia addosso, con la sfera che termina a lato. Sul ribaltamento di fronte il Frosinone la sblocca con Novakovich che capitalizza l’assist al bacio di Dionisi. L’arbitro Fourneau, però, su indicazione del guardalinee Fiore, ravvisa un fuorigioco al numero 10 giallazzurro che in realtà non c’è. La beffa per i ciociari arriva al 13′ quando Parigini approfitta di un’uscita sbagliata di Bardi per insaccare di testa il traversone di Valzania. Cinque minuti più tardi Beghetto crossa al centro, sul secondo palo sbuca Salvi che conclude a rete. Ravaglia sembra battuto, interviene sulla linea Migliore che, tuttavia, salva con il braccio largo. L’arbitro non assegna il rigore, collezionando il secondo abbaglio di giornata. Continua la pressione del Frosinone, in particolare con Dionisi che ci prova in due occasioni: al 26′ con una botta da fuori terminata alta e al 29′ con una punizione sulla quale Ravaglia si distende respingendo in angolo. Nel finale di frazione buona combinazione tra Dionisi, Novakovich e Haas con quest’ultimo che con il destro manca lo specchio della porta.

La ripresa si apre con l’errore di Maiello che sbaglia un passaggio semplice consegnando il pallone a Castagnetti. Il centrocampista lombardo vede Bardi fuori dai pali e lo trafigge con un sinistro da quasi 60 metri. Un eurogol che taglia le gambe alla squadra di Nesta. Tre minuti dopo il Frosinone resta addirittura in dieci per l’espulsione per doppia ammonizione di Dionisi. L’attaccante di Cantalice sembra aver detto qualche parola di troppo al direttore di gara in occasione di un corner per la “Cremo”, anche se la dinamica non è apparsa affatto chiara. L’undici di Bisoli prende ancor più fiducia e si limita a far scorrere il cronometro, non disdegnando comunque un paio di contropiedi pericolosi con i neo entrati Gaetano e Palombi che impegnano Bardi. Il “Leone”, invece, fatica con l’uomo in meno a portarsi in avanti e non va oltre un possesso palla sterile. L’ultimo sussulto di gara è infatti al minuto 86 quando Citro cerca al centro Novakovich, che però, al momento del tiro, viene anticipato dalla perfetta diagonale di Migliore. Sia Maiello che Rohdén (uscito poco dopo lo 0-2) sono apparsi stanchi e di questo ne ha risentito tutta la squadra. I tre impegni in una settimana, vista la recente emergenza infortuni in casa frusinate, non hanno fatto altro che evidenziare la panchina corta con cui Nesta è costretto a fare i conti. Il rientro di Paganini e quello prossimo di Tabanelli danno due valide opzioni al tecnico in vista dell’ostica trasferta di sabato prossimo a Trapani, una sfida da non fallire in ottica secondo posto.

FROSINONE-CREMONESE 0-2

Frosinone (3-5-2): Bardi; Brighenti (19’ st Paganini), Ariaudo, Capuano; Salvi, Rohdén (7’ st Citro), Maiello, Haas, Beghetto; Novakovich, Dionisi. A disp.: Iacobucci, Villardi, D’Elia, Krajnc, Szyminski, Zampano, Paganini, Tabanelli, Tribuzzi, Vitale, Luciani. All.: Nesta.

Cremonese (4-3-3): Ravaglia; Bianchetti, Ravanelli, Terranova, Migliore; Valzania, Castagnetti, Deli (21’ st Gaetano); Piccolo (36’ st Mogos), Ciofani, Parigini (28’ st Palombi). A disp.: Agazzi, Volpe, Gustafson, Boultam, Zortea, Crescenzi, Celar, Kingsely, Ceravolo. All.: Bisoli.

Arbitro: Francesco Fourneau della sezione di Roma (Assistenti: Francesco Fiore di Barletta e Andrea Tardino di Milano; Quarto uomo: Francesco Carrione di Castellamare di Stabia).

Marcatori: 12’ pt Parigini, 4’ st Castagnetti.

Note: partita disputata a porte chiuse. Ammoniti: 37’ pt Dionisi, 5’ st Ciofani, 28’ st Migliore; espulso: 8’ st Dionisi. Recuperi: 0’ pt; 4’ st.

Condividi la notizia!

Stefano Pantano

Laureato in Scienze della Comunicazione a Roma 2 con una tesi sulla prima, storica, promozione del Frosinone Calcio in Serie A. Giornalista pubblicista, collabora con il quotidiano online "TuNews24.it", con il settimanale "Tu Sport" e con il quindicinale "Alé Frosinone" oltre che con i portali "CalcioMercato.com" e "MondoSportivo.it", di cui è caporedattore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *