Milan-Frosinone 2-0: Donnarumma ipnotizza Ciano, Piatek e Suso firmano il successo rossonero

Condividi la notizia!

Il Frosinone mette paura al Milan per quasi un’ora, ma poi cede alle reti di Piatek e Suso. A “San Siro” la squadra di Baroni tiene botta concedendo soltanto un paio di occasioni ai padroni di casa nella prima frazione. Al 37′ i giallazzurri sfiorano anche il vantaggio con Sammarco che, dopo aver recuperato palla al limite su Kessié, apre troppo il mancino mancando il bersaglio.

In avvio di ripresa grande chance per il “Diavolo”, ma Borini, a tu per tu con Bardi, spara alto da ottima posizione. Al 48′ Luca Paganini semina il panico in area rossonera costringendo Abate al fallo. Cartellino giallo per il numero 20 e calcio di rigore in favore dei canarini. Dal dischetto va Camillo Ciano che calcia decisamente male facilitando l’intervento in tuffo di “Gigio” Donnarumma.

Gattuso prende subito le contromisure inserendo Cutrone per Bakayoko e al 57′ i suoi sbloccano il risultato: Piatek interviene su un tiro di Borini non lasciando scampo a Bardi. Al 65′ mister Baroni toglie Trotta per Dionisi, ma, un minuto dopo, arriva la doccia fredda: Suso disegna una traiettoria imprendibile dai venti metri su calcio di punizione e sigla il raddoppio milanista.

Altro cambio per Baroni che ridisegna i suoi con il 4-4-2 grazie all’ingresso di Valzania per Beghetto. Dionisi ha la possibilità di riaprire il match al 77′, la sua girata mancina su lancio millimetrico di Raffaele Maiello termina però alta. All’88’ Valzania costringe il portiere della Nazionale Donnarumma a un intervento prodigioso dopo aver incrociato con il mancino da posizione defilata.

Termina così 2-0 per il Milan che festeggia la matematica qualificazione alla prossima Europa League, anche se il vero obiettivo resta la Champions. Tutto si deciderà, comunque, all’ultima giornata quando il “Diavolo” farà visita alla SPAL. Il Frosinone, invece, riceverà allo “Stirpe” il Chievo, con l’obiettivo di chiudere con una vittoria una stagione decisamente negativa.

MILAN-FROSINONE 2-0 (0-0)

Milan (4-3-3): Donnarumma; Abate (39′ st Conti), Musacchio, Romagnoli, Rodriguez; Kessie, Bakayoko (6′ st Cutrone), Calhanoglu; Suso, Piatek (37′ st Castillejo), Borini. A disp.: Reina, Donnarumma A.; Laxalt, Zapata; Biglia, Mauri. All.: Gattuso.
Frosinone (3-5-2): Bardi; Goldaniga, Ariaudo, Brighenti; Zampano, Paganini, Sammarco, Maiello, Beghetto (30′ st Valzania); Ciano (32′ st Ciofani), Trotta (20′ st Dionisi). A disp.: Iacobucci, Capuano, Cassata, Errico, Ghiglione, Krajnc, Molinaro, Pinamonti, Simic. All.: Baroni.
Arbitro: Manganiello di Pinerolo.
Marcatori: 12′ st Piatek (M), 21′ st Suso (M).
Ammoniti: 3′ st Abate (M).

Condividi la notizia!

Stefano Pantano

Laureato in Scienze della Comunicazione a Roma 2 con una tesi sulla prima, storica, promozione del Frosinone Calcio in Serie A. Giornalista pubblicista, collabora con il quotidiano online "TuNews24.it", con il settimanale "Tu Sport" e con il quindicinale "Alé Frosinone" oltre che con i portali "CalcioMercato.com" e "MondoSportivo.it", di cui è caporedattore.