I tifosi del Ceccano vicini ai bambini che soffrono

Condividi la notizia!

Ancora un’iniziativa di solidarietà da parte del Ceccano calcio 1920 che riguarda in particolare i propri splendidi e coinvolgenti tifosi. Dopo aver sottoscritto un protocollo d’intesa con l’associazione “Altre…menti”, presieduta da Marco Massa, la società rossoblu si è schierata a fianco degli “Ultras Fabraterni” della Curva Nord per un’altra azione solidale degna di menzione e grande rispetto. In questi giorni sono state prodotte le nuove sciarpe a sostegno dei propri beniamini al costo di 20 euro l’una. E l’intero ricavato verrà devoluto in beneficenza all’associazione “Sara un angelo con la bandana” per regalare un sorriso ai bambini del reparto Oncologia dell’Ospedale Pediatrico “Bambino Gesù” di Roma.
Sara Colagiovanni era una bimba di dieci anni, figlia di genitori originari di Giuliano di Roma ma residenti a Firenze per motivi di lavoro, che il 14 aprile 2008, dopo un anno di malattia, è volata in cielo. La sua breve esistenza ha un valore immenso. “Lei – come si legge sul profilo facebook – ha insegnato tante cose e soprattutto che la sofferenza non è solamente una cosa negativa da cancellare dalla faccia della Terra. Essa deve essere si combattuta, ma contemporaneamente accolta con Amore. Ha insegnato che bisogna andare controcorrente e combattere l’idea che accomuna la società: tutto ciò che non risponde ai canoni del bello, del piacere, ciò che provoca rinunce è negativo. Sara, nella sua fragilità, ha testimoniato che anche nella malattia, nella sofferenza, si può gioire ed è possibile affrontare il dolore….”.
Proprio i tifosi rossoblu quindi, in particolare gli “Ultras Fabraterni”, hanno pensato a questo momento ed hanno voluto ringraziare tutte quelle persone che stanno contribuendo a raggiungere l’obiettivo. “Dobbiamo dire che, nel giro di una settimana – sottolineano alcuni rappresentanti degli “Ultras Fabraterni” – le 100 sciarpe confezionate sono andare letteralmente a ruba. Proprio per questo abbiamo pensato di produrne altre 100 che saranno pronte a giorni. Siamo quindi grati a tutte quelle persone che hanno voluto dare questo segnale così solidale e positivo, contribuendo a regalare un sorriso, e non solo, ai tanti bambini che soffrono. Ci auguriamo che accada la stessa cosa anche per le altre 1000 sciarpe”. “Il Ceccano calcio 1920 non può non essere soddisfatto di quanto stanno facendo i nostri splendidi tifosi – rimarca invece il direttore sportivo rossoblu Livio Pizzuti – E’ la dimostrazione tangibile che la tifoseria rossoblu, a tutti i livelli, non è quella che a volte si vuol far credere, ma sa essere vicina a chi soffre, come dimostrato da questa lodevole iniziativa. Per questo li ringraziamo e li invitiamo a continuare su questa strada e contribuire anche e soprattutto a portare il Ceccano sempre in lato attraverso il loro tifo e sostegno”

Condividi la notizia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *