La Scuba si impone con oltre venti punti di scarto

Condividi la notizia!

Virtus Bk Pontinia – Scuola Bk Frosinone 58-79

Parziali: 19-27; 12-14; 12-16; 15-22

Virtus Bk Pontinia: Nardin 3, D’Orazio n.e., D’Anolfo 10, Saggese 8, Cassandra 18, Laera 2, Tricarico 6, Catone, Caldarozzi 2, Fabbri 2, Berardi 7. All. Morassi
Scuola Bk Frosinone: Grazzini 7, Marrocco, Efficace, Andreozzi 16, Stazi 9, Rocchi 17, Briglianti 13, Cappadozzi 2, Bosco De Giacco 2, Ceccarelli 13. All. Calcabrina
Sorpresa Scuba! Il quintetto di coach Francesco Calcabrina fa il colpo grosso e vince sul campo della capolista Virtus Pontinia per 58-79. Un successo sulla carta imprevedibile e che riscatta la sconfitta dell’andata, la più larga della stagione. I frusinati si impongono con oltre venti punti di scarto, dimostrandosi in salute e in piena corsa per i play-off. Peraltro la sconfitta costa caro al Pontinia che, complice la sconfitta contemporanea del Vigna Pia, e il turno di riposto delle Stelle Marine resta sì in vetta, ma sempre a pari punti con le due rivali.
I gialloblù hanno sfoderato la migliore prestazione del campionato. Subito avanti senza timori reverenziali. Padroni di casa (anche se si giocava Sezze) subito in difficoltà e mai in partita. Un attacco bilanciato, capace a tratti di allungarsi in veloci contropiedi, ma soprattutto una granitica difesa (locali tenuti sotto i 60) non danno scampo alla capolista. Il secondo quarto è quello più equilibrato, con i virtussini che cercano di rientrare in partita. Al riposo sono dieci le lunghezze di vantaggio per il quintetto ospite (31-41).
Ma chi si aspetta, al ritorno dagli spogliatoi, un Pontinia capace di ristabilire le distanze maturate in tutto il girone di andata e nella prima giornata di ritorno si sbaglia di grosso. Con autorità la Scuba scappa. Allunga oltre i 15 punti di scarto e, cosa non riuscita in passato, si dimostra capace di gestire il vantaggio anche su ritmi più bassi. E nemmeno i quattro falli di Grazzini e Ceccarelli mutano il quadro. Coach Calcabrina attinge dalla panchina forze fresche con uno Stazi determinante con tre triple nei momenti decisivi e minuti importanti anche per Efficace. E così il finale è senza patemi d’animo con il più 21 che lascia ben sperare per il prossimo futuro. A cominciare dal derby della prossima giornata con l’Anagni, già battuto all’andata, e avanti di due punti in classifica rispetto ai frusinati.

Condividi la notizia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *