Frosinone, concorso di Natale: la premiazione delle scuole

Condividi la notizia!

Anche quest’anno, come da tradizione, si è tenuto il concorso di Natale organizzato dall’assessorato alla Pubblica istruzione del Comune di Frosinone, coordinato dall’assessore Valentina Sementilli, rivolto alle scuole dell’infanzia, elementari e medie del capoluogo, in collaborazione con i docenti e i dirigenti scolastici.

L’iniziativa per esprimere il senso del Natale

Nei prossimi giorni saranno consegnati gli attestati con i nomi dei vincitori. L’iniziativa è un modo di esprimere il senso del Natale esaltando i valori del rispetto, dell’amicizia, della collaborazione, evidenziandone gli aspetti più incisivi legati alla tradizione religiosa e popolare di questa festa che ha segnato la storia di tutta l’umanità.

I presepi e gli alberi di Natale realizzati dagli alunni sono stati giudicati dall’apposita commissione (formata dall’assessore Sementilli, il critico Alfio Borghese e il consigliere Sara Bruni) secondo i criteri di originalità, creatività, impatto e qualità artistica.

Alcuni presepi e alberi di Natale realizzati dagli alunni delle scuole di Frosinone, che hanno aderito al concorso di Natale

Le scuole premiate

Tanti gli istituti che hanno aderito al concorso. I premi simpatia sono stati assegnati al plesso di via Verdi (II comprensivo) e a Polledrara (IV); il premio tradizione alla Beata Maria de Mattias. I premi riciclo a La Rinascita (II) e alla “Dante Alighieri” (III); l’attestato per l’originalità è andato alla Ricciotti (III). Premio speciale della critica alla Pietrobono (II). La commissione ha conferito il primo premio per l’albero all’Aldo Moro (I), quello per il presepe, invece, è stato assegnato a Campo Coni (IV).

Laureata in Scienze della Comunicazione presso l’Università di Cassino con una tesi dal titolo “Il giornalismo partecipativo e la viralizzazione delle notizie”. Collabora con il quotidiano online “TuNews24.it” e con il settimanale cartaceo “Tu News”, dove all’interno cura anche la rubrica enogastronomica “Tu Food”. In passato ha collaborato anche con il quotidiano “Ciociaria Oggi” e con il quotidiano online “L’Unico – Quotidiano Indipendente di Roma”.

Condividi la notizia!

Monica D'Annibale

Laureata in Scienze della Comunicazione presso l'Università di Cassino con una tesi dal titolo "Il giornalismo partecipativo e la viralizzazione delle notizie". Collabora con il quotidiano online "TuNews24.it" e con il settimanale cartaceo "Tu News", dove all'interno cura anche la rubrica enogastronomica "Tu Food". In passato ha collaborato anche con il quotidiano "Ciociaria Oggi" e con il quotidiano online "L'Unico - Quotidiano Indipendente di Roma".

Un pensiero riguardo “Frosinone, concorso di Natale: la premiazione delle scuole

  • 6 Novembre 2019 in 16:55
    Permalink

    Gli alunni della classe 5^ B della scuola primaria “Roberto Scurpa” di Pofi hanno ricevuto la  Menzione d’onore per la poesia nella quinta edizione  del Premio UNPLI “Salva la tua lingua locale 2017”, svolto  in collaborazione con l’ Associazione E.I.P Italia-Scuola Strumento di Pace e con la Lega Autonomie. La finalita di questo premio letterario nazionale, in armonia con la Convenzione UNESCO sul patrimonio immateriale che le Pro Loco preservano e tutelano, e quella di valorizzare scrittori e poeti che si esprimono in vernacolo. La giuria ha rivolto “un grande apprezzamento agli insegnanti che continuano a mantenere vivo nei loro studenti l’amore per le tradizioni e le lingue locali,accanto alla conoscenza e competenza nella lingua italiana”. Nel corso della premiazione, che ha avuto luogo nella sala della Protomoteca del Campidoglio il giorno 2 febbraio 2018, il Presidente della giuria il poeta Elio Pecora e la Presidente dell’ E.I.P Anna Paola Tantucci si sono piu volte complimentati “con le molte scuole che hanno partecipato al concorso dimostrando l’ impegno e l’ interesse della scuola italiana e dei docenti impegnati a trasmettere l’ amore per le proprie radici linguistiche e culturali ai giovani e alle Pro loco per il sostegno alla progettualita delle scuole del loro territorio”. 

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *