Frosinone-Atalanta: peggior difesa vs miglior attacco

Condividi la notizia!

Il primo impegno ufficiale del 2019 vedrà il Frosinone opposto all’Atalanta. Gli orobici sono attualmente l’ottava forza del campionato con 28 punti raccolti, frutto di otto vittorie e quattro pareggi. Con 39 reti realizzate, l’attacco nerazzurro è il più prolifico del campionato di Serie A, precedendo di un gol la Juventus e di due il Napoli. Alla terza stagione alla guida dei bergamaschi, Gian Piero Gasperini ha dato un’impronta ben definita ai suoi, schierandoli abitualmente con il 3-4-2-1.

Tra i pali dovrebbe rientrare Etrit Berisha, che ha smaltito la gastroenterite che lo ha tenuto ai box in Coppa Italia con il Cagliari, ma, in caso di forfait, è pronto Pierluigi Gollini. Nel pacchetto arretrato sono sicuri di una maglia da titolare l’argentino José Luis Palomino e il brasiliano Rafael Tolói, mentre per la terza maglia è ballottaggio tra Gianluca Mancini e Andrea Masiello. Completano il reparto il nazionale albanese Berat Djimsiti e l’ex Cittadella Marco Varnier, attualmente in fase di recupero dopo aver subito la rottura del crociato anteriore destro a luglio. In mediana saranno valutate fino all’ultimo le condizioni di Marten de Roon, in ripresa dopo la distorsione al ginocchio che gli ha fatto saltare le ultime due uscite di campionato del 2018 e la sfida di Coppa Italia con il Cagliari disputata lunedì. Ad affiancare lo svizzero Remo Freuler sarà dunque uno tra l’ex Spezia Matteo Pessina e il croato Mario Pasalic. Sulla fascia destra Hans Hateboer è una certezza, mentre a sinistra il belga Timothy Castagne appare in leggero vantaggio su Robin Gosens. Altra opzione per la corsia mancina è il polacco Arkadiusz Reca, assente, invece, per via degli impegni in Coppa d’Asia con la nazionale irachena Ali Adnan.

Il duo di trequartisti sarà composto da Alejandro Gomez e Josip Ilicic e avrà il compito di innescare Duván Zapata. Il colombiano sta attraversando un fantastico stato di forma, avendo realizzato ben dieci gol nelle ultime sette partite. Sarà proprio il centravanti classe ’91 il pericolo maggiore per la retroguardia del Frosinone, che è chiamata anche all’arduo compito di bloccare l’estro dei fantasisti nerazzurri. Pronti a dar manforte dalla panchina, infine, i giovani classe ’98 Marco Tumminello e Musa Barrow. Mister Gasperini vuole conquistare nuovamente l’Europa League, al momento distante due sole lunghezze, e cercherà di fare bottino pieno al “Benito Stirpe” contro la peggior difesa della Serie A. Lo spettacolo non mancherà di certo, con il Frosinone che proverà a interrompere la corsa degli orobici e a centrare il primo successo interno stagionale.

Condividi la notizia!

Stefano Pantano

Laureato in Scienze della Comunicazione a Roma 2 con una tesi sulla prima, storica, promozione del Frosinone Calcio in Serie A. Giornalista pubblicista, collabora con il quotidiano online "TuNews24.it", con il settimanale "Tu Sport" e con il quindicinale "Alé Frosinone" oltre che con i portali "CalcioMercato.com" e "MondoSportivo.it", di cui è caporedattore.