Nasce a Frosinone l’associazione politico-culturale Nazione Futura

Condividi la notizia!

Si è insediata anche a Frosinone l’associazione politico-culturale Nazione Futura, un movimento di idee che a livello nazionale, sotto l’abile guida di Francesco Giubilei, sta recuperando e valorizzando la sterminata tradizione del pensiero conservatore italiano.

Tante le presenze al convegno

L’inizio di questa nuova avventura nella nostra provincia è stata l’occasione, lo scorso 14 dicembre, per un interessante convegno dal titolo “Europa 2019: sovranismo vs globalismo”, tenutosi presso la Casa della Cultura di Frosinone.

Nutrita la partecipazione fra cui numerosi amministratori locali e giovani interessati a testimoniare l’importanza e l’attualità del dibattito. Sono stati inoltre molto apprezzati i saluti del sindaco di Frosinone Nicola Ottaviani che ha sottolineato le recenti vicissitudini che stanno caratterizzando la Francia con la rivolta dei gilet gialli.

L’argomento principale del dibattito politico-culturale

Ha introdotto i lavori il Presidente dell’Associazione Nazione Futura Frosinone Andrea Amata che ha illustrato l’involuzione, che negli anni si è prodotta, che ha decretato il primato della dottrina mercatista ed ha evidenziato la necessità di riappropriarci di quella sovranità sempre più ostaggio di vincoli sovranazionali.

Sono intervenuti anche il segretario di Nazione Futura Frosinone Francesco Severa, che ha sottolineato la connessione tra le nuove istanze politiche oggi alla ribalta e la profonda crisi in cui è caduta la democrazia occidentale.

All’evento era presente il responsabile comunicazione dell’associazione Giuseppe Pizzuti, che ha presentato con competenza le tensioni politiche a cui oggi va incontro il nostro continente ed il Consigliere comunale di Alatri Gianluca Borrelli.

Alcuni momenti del convegno dal titolo “Europa 2019: sovranismo vs globalismo”

È intervenuto anche il professor Giovanni Sessa, che ha affascinato la platea con una ricognizione sullo stato del nostro vivere civile, oppresso dal potere conformista delle élite ed il segretario nazionale di Nazione Futura, Daniele Dell’Orco, che ha parlato dell’importanza del recupero delle istanze culturali del pensiero conservatore nell’epoca che viviamo.

Le conclusioni sono state affidate all’ospite Diego Fusaro, filosofo e scrittore, che con la sua prorompente dialettica ha evidenziato i limiti che sta registrando la fiducia illimitata nella globalizzazione ed ha esortato ad una maggiore consapevolezza culturale per ribellarsi alle convenzioni del politicamente corretto.

Laureata in Scienze della Comunicazione presso l’Università di Cassino con una tesi dal titolo “Il giornalismo partecipativo e la viralizzazione delle notizie”. Collabora con il quotidiano online “TuNews24.it” e con il settimanale cartaceo “Tu News”, dove all’interno cura anche la rubrica enogastronomica “Tu Food”. In passato ha collaborato anche con il quotidiano “Ciociaria Oggi” e con il quotidiano online “L’Unico – Quotidiano Indipendente di Roma”.

Condividi la notizia!

Monica D'Annibale

Laureata in Scienze della Comunicazione presso l'Università di Cassino con una tesi dal titolo "Il giornalismo partecipativo e la viralizzazione delle notizie". Collabora con il quotidiano online "TuNews24.it" e con il settimanale cartaceo "Tu News", dove all'interno cura anche la rubrica enogastronomica "Tu Food". In passato ha collaborato anche con il quotidiano "Ciociaria Oggi" e con il quotidiano online "L'Unico - Quotidiano Indipendente di Roma".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *