Dopo i veleni nel fiume, la Provincia chiede di accelerare la bonifica della Valle del Sacco

Condividi la notizia!

Definire in tempi brevi l’Accordo di Programma per avviare la bonifica degli otto siti ricadenti nel Sin Valle del Sacco, la cui messa in sicurezza è stata classificata come urgente. Il Presidente della Provincia di Frosinone Antonio Pompeo, dopo avere concordato la linea nella riunione del Coordinamento dei Sindaci della scorsa settimana, ha scritto al Ministero dell’Ambiente e alla Regione Lazio per richiedere di accelerare le procedure ferme ormai da oltre un anno. “E’ indispensabile che il Ministero definisca al più presto le procedure per l’avvio degli interventi e le relative modalità attuative con l’attribuzione dei fondi, senza dimenticare che siamo ancora in attesa di un regolamento per le aree agricole. Di fronte ad un problema così importante e urgente per il nostro territorio – ha spiegato Pompeo – occorre partire da quelle procedure che già sono state incardinate e che rappresentano l’avvio di modello più efficace nella gestione delle criticità che riguardano la Valle del Sacco”.

Sin valle del sacco siti inquinati zone interdette frosinone ciociaria veleno

Sono otto in Ciociaria le aree da bonificare

Sono i seguenti gli otto siti da bonificare immediatamente nel territorio della provincia di Frosinone: “Area ex Olivieri (Ceprano – Falvaterra); ex Cartiera Vita Mayer (Ceprano); ex Europress (Ceprano); ex Cartiera (Ferentino); discarica Le Lame (Frosinone); ex Polveriera (Anagni); SNIA BPD – Bosco Faito (Ceccano); ex Cava Pietrisco Anime Sante (Ceccano).

antonio pompeo presidente provincia frosinone ciociaria

Intensificate anche le azioni di controllo del territorio, in particolare del bacino del fiume

“Anche alla luce di quanto sta accadendo in queste ultime ore – aggiunge il presidente Pompeo – le istituzioni locali, come è stato evidenziato durante il Coordinamento, chiedono che si passi dalle parole ai fatti. Stiamo parlando della salute dei cittadini, ma anche di un’opportunità che può garantire occasioni di sviluppo per questa terra”.

Oltre alla nota al Ministero e alla Regione, la Provincia di Frosinone sta intensificando le azioni di controllo del territorio e dei bacini fluviali con la Polizia provinciale. Inoltre, si sta lavorando ad una proposta per mettere a sistema il controllo e il monitoraggio del territorio insieme ai Comuni.

Marco Ceccarelli è giornalista e fotoreporter, attualmente Direttore di TuNews24.it. Ha iniziato la sua carriera presso il quotidiano “Ciociaria Oggi”, occupandosi prima di cultura e spettacolo come collaboratore e passando successivamente alla cronaca nera come redattore. Nel frattempo ha ricoperto il ruolo di direttore responsabile di alcune riviste locali, come “Beautycase”, e ricoperto il ruolo di corrispondente del quotidiano nazionale “Il Giornale” per le province di Frosinone e Latina. Quindi è entrato a far parte del Gruppo Editoriale Perté, ricoprendo in un primo momento il ruolo di Direttore Editoriale del mensile “Perté Magazine” e della web radio “Radio Perté” e successivamente del settimanale “Perté Week” e del quotidiano online “Perté Online”. Sempre nell’ambito di tale progetto ha prestato servizio presso l’emittente Lazio Tv, dove ha ideato diverse trasmissioni televisive e radiotelevisive. Dopo tali esperienze ha deciso, con l’avvento del Frosinone Calcio in serie A, di fondare il settimanale “Tu Sport” di cui è Direttore Responsabile e, pochi mesi dopo, ha dato vita anche al settimanale generalista “Tu News”. Nel frattempo ha accettato anche l’incarico di Direttore Responsabile della rivista mensile “Frosinone In Vetrina”. In ultimo (ma solo per ora) ha dato vita al settimanale “Non Solo Annunci” e al quotidiano online “Tu News 24”, aggiornatissimo portale d’informazione al quale verrà affiancata anche un’app per smartphone per trasformare un innovativo progetto editoriale in un ambizioso esperimento web che affonda le proprie radici nell’informazione ma si prefigge di trattare molti altri temi e allargare le vedute oltre i confini e le barriere che oggi molte testate giornalistiche online si costruiscono intorno per barricarsi in un anacronistico tugurio d’autorevolezza. Poco costruttivo, poco democratico. Poco TuNews24.it

Condividi la notizia!

Marco Ceccarelli

Marco Ceccarelli è giornalista e fotoreporter, attualmente Direttore di TuNews24.it. Ha iniziato la sua carriera presso il quotidiano “Ciociaria Oggi”, occupandosi prima di cultura e spettacolo come collaboratore e passando successivamente alla cronaca nera come redattore. Nel frattempo ha ricoperto il ruolo di direttore responsabile di alcune riviste locali, come “Beautycase”, e ricoperto il ruolo di corrispondente del quotidiano nazionale “Il Giornale” per le province di Frosinone e Latina. Quindi è entrato a far parte del Gruppo Editoriale Perté, ricoprendo in un primo momento il ruolo di Direttore Editoriale del mensile “Perté Magazine” e della web radio “Radio Perté” e successivamente del settimanale “Perté Week” e del quotidiano online “Perté Online”. Sempre nell’ambito di tale progetto ha prestato servizio presso l’emittente Lazio Tv, dove ha ideato diverse trasmissioni televisive e radiotelevisive. Dopo tali esperienze ha deciso, con l’avvento del Frosinone Calcio in serie A, di fondare il settimanale “Tu Sport” di cui è Direttore Responsabile e, pochi mesi dopo, ha dato vita anche al settimanale generalista “Tu News”. Nel frattempo ha accettato anche l’incarico di Direttore Responsabile della rivista mensile “Frosinone In Vetrina”. In ultimo (ma solo per ora) ha dato vita al settimanale "Non Solo Annunci" e al quotidiano online “Tu News 24”, aggiornatissimo portale d'informazione al quale verrà affiancata anche un'app per smartphone per trasformare un innovativo progetto editoriale in un ambizioso esperimento web che affonda le proprie radici nell'informazione ma si prefigge di trattare molti altri temi e allargare le vedute oltre i confini e le barriere che oggi molte testate giornalistiche online si costruiscono intorno per barricarsi in un anacronistico tugurio d'autorevolezza. Poco costruttivo, poco democratico. Poco TuNews24.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *