sabato 2 Marzo 2024
B1-970x250-TUNEWS24
HomeAttualitàProgetto “50 anni di Fiat… nelle scuole”: premiazione all’Università di Cassino

Progetto “50 anni di Fiat… nelle scuole”: premiazione all’Università di Cassino

Si impone la classe II B dell’Istituto Comprensivo Pontecorvo I.

- Pubblicità - B1-HOMEPAGE-300x250-TUNEWS24

Si è tenuta questa mattina, presso l’aula magna dell’Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale, la cerimonia di premiazione del concorso “50 anni di Fiat… nelle scuole”, promosso dal Consorzio Industriale del Lazio insieme al Comune e all’associazione Pro loco di Piedimonte San Germano.

La classifica dei vincitori

A vincere il concorso la classe II B dell’Istituto Comprensivo Pontecorvo I. Seconda classificata la classe III B dell’Istituto Comprensivo Pontecorvo II e terze, a pari merito, la classe III C dell’Istituto Comprensivo di Piedimonte San Germano e la classe III D dell’Istituto Comprensivo Frosinone II.

- Pubblicità -

L’obiettivo del progetto

Obiettivo del progetto era quello di promuovere la storia dello sviluppo industriale dell’automotive all’interno delle scuole ed il risultato è stato raggiunto, con oltre settecento studenti di scuola media coinvolti con passione in un concorso che li ha visti lavorare su diversi campi, dai più classici della didattica ai più tecnologici. Tutti si sono applicati con grande impegno, tanto è vero che gli organizzatori, oltre ad una lettera di ringraziamento, hanno offerto loro un piccolo omaggio.

In questi mesi sono stati realizzati degli incontri nelle scuole partecipanti (Istituto Compresivo I di Pontecorvo; Istituto Comprensivo Frosinone II; Istituto Comprensivo di Piedimonte San Germano; Istituto Comprensivo Pontecorvo II; Scuola Media di Pignataro Interamna), in cui si è raccontata la storia dell’insediamento industriale ex Fiat (oggi Stellantis) e la conseguente nascita dell’indotto industriale che conta migliaia di micro, piccole e medie imprese.

- Pubblicità -

Con tutti gli elementi a loro disposizione, gli studenti hanno così presentato un lavoro per classe in cui hanno offerto la loro visione dell’insediamento industriale. Nello specifico hanno dovuto scegliere una forma di racconto originale (senza limiti o preclusioni) in cui è emersa la loro chiara visione dello stabilimento automobilistico e, più in generale, del settore industriale.

Si tratta di un progetto che ha ottenuto anche la collaborazione del gruppo Stellantis. Per le prime tre classificate previsto un contributo economico oltre che speciali premi per i ragazzi. Inoltre, gli studenti che si sono classificati al primo posto avranno la possibilità di visitare lo stabilimento Stellantis di Piedimonte San Germano.

- Pubblicità -

Nel corso della giornata anche un videomessaggio del direttore della comunicazione di Stellantis in Italia, Claudio D’Amico, che ha ringraziato gli organizzatori per il lavoro svolto.

Il commento del presidente del Consorzio Industriale del Lazio, Francesco De Angelis

Ha poi preso la parola il presidente del Consorzio Industriale del Lazio, Francesco De Angelis.

«Come Consorzio Industriale ci è sembrato bello, oltre che opportuno, celebrare e raccontare la storia del più importante insediamento produttivo della provincia di Frosinone – ha affermato il presidente De Angelis – Questo perché dal 1972, ovvero da quando l’allora Fiat decise di aprire lo stabilimento a Piedimonte San Germano, la storia industriale di questa provincia è profondamente cambiata. È indubbio come il gruppo automobilistico abbia portato in questi anni benessere, sia in termini di ricadute dirette e sia indirette con la nascita di migliaia di aziende, di micro, medie o grandi dimensioni, che sono collegate alle produzioni industriali. Migliaia di famiglie del territorio hanno vissuto e vivono grazie al lavoro generato da queste società e un intero tessuto industriale è cambiato profondamente negli ultimi cinquant’anni, così come la storia della Fiat, oggi Stellantis. Un’evoluzione che oggi riguarda sempre di più le nuove tecnologie, con politiche necessariamente più green e con iniziative che sono lungimiranti per lo sviluppo e la tenuta dei nostri insediamenti. E tutto ciò lo abbiamo riscontrato anche nei lavori presentati dai ragazzi. Vorrei ringraziarli uno ad uno, per il loro impegno e perché rappresentano il nostro futuro. Grazie a loro, grazie al Comune e alla Pro loco di Piedimonte e un ringraziamento particolare al Gruppo Stellantis, che ha accolto con favore questa bella iniziativa».

Il presidente del Consorzio Industriale del Lazio, Francesco De Angelis

Le parole del sindaco di Piedimonte San Germano, Gioacchino Ferdinandi e del presidente della Pro loco cittadina, Alfonso Testa

Ha preso poi la parola il sindaco di Piedimonte San Germano, Gioacchino Ferdinandi.

«L’entusiasmo con cui i ragazzi hanno partecipato a questo progetto è stato travolgente – ha affermato il sindaco Ferdinandi – Incontro dopo incontro hanno mostrato interesse e partecipazione nei confronti della storia dello stabilimento Stellantis. I lavori che sono arrivati sono stati ricchi di creatività, ingegno e attenzione alle ricerche. Con questa cerimonia si concludono gli eventi organizzati per celebrare i 50 anni dall’insediamento dello stabilimento Fiat di Piedimonte. Iniziative che sono state avviate lo scorso mese di ottobre con il consiglio comunale aperto che abbiamo voluto convocare nella nostra città. Oggi chiudiamo con le nuove generazioni che rappresentano il nostro futuro».

Il sindaco di Piedimonte San Germano, Gioacchino Ferdinandi

Un saluto anche dal presidente della Pro loco di Piedimonte, Alfonso Testa.

«La Pro loco ha tra i suoi obiettivi quello di promuovere le risorse territoriali e questo è quello che siamo riusciti a realizzare grazie a questo progetto – ha aggiunto il presidente Testa – Nel corso dei diversi appuntamenti abbiamo incontrato oltre settecento studenti cui abbiamo potuto raccontare l’importanza di questo sito industriale. La risposta dei ragazzi è stata ricca di entusiasmo, sintomo che c’è un forte interesse nello scoprire la propria storia, le proprie radici. Con la cerimonia conclusiva abbiamo proclamato il vincitore del concorso, ma tutti i ragazzi sono vincitori per l’entusiasmo e la grande partecipazione che hanno dimostrato».

Il presidente della Pro loco di Piedimonte San Germano, Alfonso Testa

La classe vincitrice è stata la II B dell’Istituto Comprensivo di Pontecorvo 1, ecco i nomi dei vincitori: Ferdinandi Carrocci, Samuele Giannichedda, Federico Macera, Vera Mastrogiovanni, Martina Meleo, Simone Posta e Giorgia Tespio.

- Pubblicità -
Monica D'Annibale
Monica D'Annibalehttps://www.tunews24.it
Laureata in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale con una tesi dal titolo "Il giornalismo partecipativo e la viralizzazione delle notizie". Collabora con il quotidiano online "TuNews24.it" e con il settimanale cartaceo "Tu News", dove all'interno cura anche la rubrica enogastronomica "Tu Food". In passato ha collaborato anche con il quotidiano "Ciociaria Oggi" e con il quotidiano online "L'Unico - Quotidiano Indipendente di Roma".
- Pubblicità - B4-300x250-TUNEWS24
- Pubblicità - B5-HOMEPAGE-300x250-TUNEWS24
- Pubblicità - B5-300x250-TUNEWS24

ARTICOLI CORRELATI

- Pubblicità - B6-300x250-TUNEWS24

Più LETTE

- Pubblicità - B2-HOMEPAGE-300x250-TUNEWS24
- Pubblicità - B3-HOMEPAGE-300x250-TUNEWS24