martedì 21 Maggio 2024
B1-970x250-TUNEWS24
HomeAttualitàAdolescenti ciociari allo sbando? La Ciociaria è colpevole e vi spiego perché

Adolescenti ciociari allo sbando? La Ciociaria è colpevole e vi spiego perché

Amiamo raccontarci l’illusoria storia che la nostra provincia sia sana e pregna di buoni sentimenti e che tracima di sani valori, ma sarà vero?

- Pubblicità - B1-HOMEPAGE-300x250-TUNEWS24

Adolescenti ciociari senza istruzione per abbandono scolastico, di chi saranno preda? E noi che terra stiamo lasciando ai nostri figli? Un territorio già in parte ceduto al altri, in cui la criminalità sta depredando il territorio, che noi gli stiamo cedendo un tanto al grammo.

Adolescenti ciociari

Avete mai visto il drappello di gente fuori dalle chiese mentre dentro si celebra una cerimonia? Non è solo irrispettoso, ma è il disfacimento delle cellule di una società. Quella gente attende di andare a mangiare e la fede, il rito è un “optional”. Questo è l’esempio che ricevono i ragazzi. La provincia di Frosinone è sotto attacco e i ciociari si sono abituati a far finta di niente. Si finge che va tutto bene e che non ci sono problemi, o almeno non così gravi. In realtà la Provincia di Frosinone è in cancrena, qualcuno la sta depredando, e noi la stiamo svendendo. Siamo arrivati al punto che non ci si stupisce affatto che degli adolescenti si diano appuntamento per darsele di santa ragione e se c’è spaccio di droga ci si volta dall’altra parte. Le frasi sono sempre le stesse: “tanto si amazzano tra loro….io mi chiudo dentro.

- Pubblicità -

Criminalità in ascesa

Mi faccio i fatti miei….non mi riguarda..”. E’ esattamente per questi atteggiamenti che tutto si sta sgretolando e la provincia va a rotoli. Le parrocchie si svuotano, l’oratorio che ha salvato e allevato molte generazioni, è un ricordo. La gente va a messa solo se è costretta. In chiesa molti adolescenti masticano la gomma, sbuffano e giocano con il cellulare. Per non parlare di ragazzine che pretendono si stare in chiesa semi nude, con buona pace dei genitori. Valori? Quali valori dovrebbero assimilare questi ragazzi se i genitori li viziano, li ricoprono di regali, anche non richiesti e per carità, in estate non li mandano a fare dei lavoretti, per capire il valore del denaro. No devono riposare, tanto sono stati bocciati perché il prof li detesta e non capisce niente!? No, non è follia, accade spesso. Gli adolescenti bevono fino al coma etilico.

Neo melodici

Lo fanno perché gli è consentito e le famiglie danno spesso questo esempio. I figli sono spesso come trofei esibiti sui social fin dall’ecografia. Non danno valore alla propria immagine, perché è stata già esibita e svenduta dai genitori e hanno assimilato che non vale niente. Si spendono cifre folli per festeggiare dei compleanni, come se questi figli si fossero guadagnati una laurea sudando sui libri. Si organizzano feste faraoniche senza un vero motivo, solo perché gli altri lo fanno. Il gusto di conquistare qualcosa non c’è più. Nella nostra provincia scorre un mare di droga e le forze dell’ordine trovano scarsa collaborazione tra la gente. Dove credete che finisca questa droga? E da dove credete che arrivi? Ovviamente dalla criminalità organizzata a cui stiamo cedendo la nostra provincia, che ricicla il denaro nelle attività che compra.

- Pubblicità -

Bullismo

Quante volte in una settimana vi capita si sentire parlare italiano con un accento diverso dal nostro? O parlare un dialetto che non è ciociaro? Sembra poi che gli adolescenti ciociari siano incantati e fanno i bulletti e imitano “Gomorra”. C’è una fascinazione per i neomelodici e quel mondo che non ci appartiene, non siamo quel mondo lì. Noi siamo ciociari e dovremmo essere fieri di esserlo. Perché imitare altre regioni, specie in ciò che è negativo? Ha senso ascoltare delle canzoni che inneggiano ai boss della malavita? Che si incidono per inneggiare ai latitanti? Se i nostri ragazzi non hanno degli esempi sani qui, e non hanno un tessuto familiare sano, è normale che lo cerchino altrove. Vogliono mostrare forza, autorità e imitano i miti del cinema più oscuro. Non abbiamo bisogno di “Gomorrini”. Fare dei figli è semplice.

Cyberbullismo e adolescenti ciociari

Ma poi le famiglie collaborano con la scuola per dare istruzione? Educazione e una formazione? Quanti ragazzi fanno sport? Troppo pochi e mancano strutture nelle scuole per impegnare i ragazzi anche tutto il giorno. Quanti ragazzi fanno volontariato? Chi dovrebbe instradarli che fa? Il problema è sempre e solo culturale. Le librerie sono poche e poco frequentate, così come le biblioteche. Domandatevi quando avete regalato un libro a vostro figlio l’ultima volta, che non era un testo scolastico. E quanto spendete in smartphone. In altre parole, quel territorio che stiamo abbandonando, qualcun altro lo sta occupando e la cosa miserabile è che il territorio è composto dai nostri figli che stiamo perdendo, fingendo di non vedere.

- Pubblicità -

© Riproduzione riservata

 

 

- Pubblicità -
Simona Aiuti
Simona Aiuti
Giornalista, web editor, blogger e autrice di romanzi, Simona Aiuti collabora con il quotidiano online TuNews24.it. Ama lo sport, l’arte in tutte le sue declinazioni e andare per musei e mostre. Si occupa da sempre di costume, italiani nel mondo, eccellenze tricolore e di trovare così le nostre tracce sovente profonde all’estero, anche e soprattutto nella stratificazione storica. Ama la storia, i dettagli dell’archeologia nascosta, la scultura, la poesia e l’arte in generale, in molte delle sue sfaccettature.
- Pubblicità - B4-300x250-TUNEWS24
- Pubblicità - B5-HOMEPAGE-300x250-TUNEWS24
- Pubblicità - B5-300x250-TUNEWS24

ARTICOLI CORRELATI

- Pubblicità - B6-300x250-TUNEWS24

Più LETTE

- Pubblicità - B2-HOMEPAGE-300x250-TUNEWS24
- Pubblicità - B3-HOMEPAGE-300x250-TUNEWS24