lunedì 26 Febbraio 2024
B1-970x250-TUNEWS24
HomeAmbienteProvincia – Presentato il nuovo bando per la raccolta differenziata redatto da...

Provincia – Presentato il nuovo bando per la raccolta differenziata redatto da Apef e destinato ai Comuni

Il presidente Pompeo: «In aggiunta a nuove risorse le Amministrazioni avranno a disposizione anche figure professionali per i progetti. La Provincia sempre più ‘Casa dei Comuni’».

- Pubblicità - B1-HOMEPAGE-300x250-TUNEWS24

Un nuovo bando per il potenziamento della raccolta differenziata che oltre ad erogare consistenti risorse economiche presenta un’importante novità per la fase di individuazione e redazione dei progetti destinatari dei contributi.

Gli interventi

È quello presentato nel corso della conferenza stampa di questa mattina, in Provincia, dal presidente Antonio Pompeo e dal vicepresidente e delegato all’Ambiente, Alessandro Cardinali. Presente anche Fabio De Angelis, l’amministratore unico di Apef (Agenzia Provinciale Energia Frosinone) che ha redatto il bando.

- Pubblicità -
Nelle foto: alcuni momenti della conferenza stampa di presentazione del nuovo bando per la raccolta differenziata redatto da Apef e destinato ai Comuni della Provincia di Frosinone

Un’azione, questa, che si unisce ai numerosi interventi già messi in campo, in questi anni, dalla Provincia a guida Pompeo e che arriva alla cifra di oltre 16 milioni di euro, messi a disposizione dall’Ente per i Comuni al fine di individuare, realizzare e rendere operativi i servizi destinati al miglioramento della raccolta differenziata.

Il nuovo bando

In particolare quest’ultimo bando presenta una novità: oltre ai 4.253.762 euro in favore dei Comuni del territorio, la Provincia, attraverso Apef, offre la possibilità di servirsi di figure professionali specializzate nel settore che assistano i Comuni nella fase di individuazione e redazione del progetto. Questo anche in considerazione della carenza di organico con la quale le Amministrazioni comunali devono fare i conti ormai da tempo, anche per i continui tagli dei trasferimenti statali. I progetti dovranno essere rendicontati entro un anno mentre il criterio di ripartizione delle risorse è sempre quello del numero di abitanti per Comune.

- Pubblicità -
La locandina del nuovo bando

I dettagli del bando

Entrando nel dettaglio del bando, le spese ammissibili al finanziamento riguardano:

  • l’implementazione del servizio di rilevazione dei rifiuti prodotti dalle singole utenze;
  • attività necessarie all’implementazione del metodo della tariffa puntuale, attraverso il monitoraggio del ruolo Tari e la contabilizzazione dei conferimenti;
  • l’incremento del sistema di raccolta porta a porta e l’implementazione del sistema di controllo di modalità di differenziazione degli Rsu;
  • l’incremento di attività e servizi finalizzati alla raccolta selettiva di rifiuti;
  • il monitoraggio delle strade, al fine di contrastare il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti;
  • le campagne informative di sensibilizzazione.

Non sono ammesse, invece, le spese soggette ad ammortamento finanziario e, quindi, inventariabili (spese in conto capitale) come, ad esempio, opere edili, di impiantistica e stradali; opere a verde; acquisto di contenitori/scarrabili per il centro di raccolta; acquisto di attrezzature per la dotazione dell’area, di fototrappole e telecamere, che sono state oggetto di finanziamento del precedente bando.

- Pubblicità -

Il commento del presidente della Provincia, Antonio Pompeo

«La Provincia si conferma sempre di più la ‘Casa dei Comuni’ e il punto di riferimento dell’intero territorio – è il commento del presidente Antonio Pompeo – e questo rientra appieno nell’idea che ho messo a terra sin dal primo giorno del mio insediamento. Anziché considerarmi un commissario liquidatore, come di fatto avrebbe voluto la legge 56/2014, ho sempre voluto gettare il cuore oltre l’ostacolo e dimostrare che questo Ente non solo ha ancora tutta la dignità istituzionale che le attribuisce la nostra Costituzione ma che, attraverso una gestione responsabile, corretta e improntata al futuro, è stato possibile conservare e rafforzare le funzioni e le caratteristiche. Tra le priorità dell’agenda amministrativa quella dell’ambiente è sempre stata al centro di azioni mirate a sostegno dei Comuni: con questo quarto e ultimo bando, che porta a oltre 16 milioni le risorse messe negli anni a disposizione degli amministratori, proseguiamo quel processo virtuoso di salvaguardia e valorizzazione dell’ambiente nell’ottica di contrasto all’inquinamento, oltre che di promozione della corretta gestione dei rifiuti che si traduce, direttamente, nella tutela del nostro territorio».

(da destra) – Il presidente della Provincia di Frosinone, Antonio Pompeo e il vicepresidente e delegato all’Ambiente, Alessandro Cardinali

Il vicepresidente e delegato all’Ambiente, Cardinali: «Attenzione costante alle esigenze del territorio in un settore strategico per lo sviluppo e la crescita»

«Questo ulteriore bando per la raccolta differenziata – sono le parole del vicepresidente e delegato all’Ambiente, Alessandro Cardinali – conferma la bontà dell’azione amministrativa dell’Ente, che attraverso azioni concrete adottate con il precipuo obiettivo di sostenere i Comuni, risponde alle esigenze del territorio, fornendo strumenti importanti per il suo sviluppo. Il tema dell’ambiente, delle energie rinnovabili e di corrette procedure per il conferimento dei rifiuti sono punti cardine per la crescita della nostra provincia e di tutte le realtà locali che quotidianamente si trovano a gestire le carenze di risorse e di organico all’interno dei loro enti».

- Pubblicità -
Monica D'Annibale
Monica D'Annibalehttps://www.tunews24.it
Laureata in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale con una tesi dal titolo "Il giornalismo partecipativo e la viralizzazione delle notizie". Collabora con il quotidiano online "TuNews24.it" e con il settimanale cartaceo "Tu News", dove all'interno cura anche la rubrica enogastronomica "Tu Food". In passato ha collaborato anche con il quotidiano "Ciociaria Oggi" e con il quotidiano online "L'Unico - Quotidiano Indipendente di Roma".
- Pubblicità - B4-300x250-TUNEWS24
- Pubblicità - B5-HOMEPAGE-300x250-TUNEWS24
- Pubblicità - B5-300x250-TUNEWS24

ARTICOLI CORRELATI

- Pubblicità - B6-300x250-TUNEWS24

Più LETTE

- Pubblicità - B2-HOMEPAGE-300x250-TUNEWS24
- Pubblicità - B3-HOMEPAGE-300x250-TUNEWS24