venerdì 12 Agosto 2022
B1-970x250-TUNEWS24
HomeIn EvidenzaElezioni - Scatta il toto candidati

Elezioni – Scatta il toto candidati

Il Presidente Mattarella scioglie le camere dopo le dimissioni di Draghi: alle urne il 25 settembre, prime indiscrezioni per la corsa a Camera e Senato. Spuntano i nomi di Ottaviani e De Angelis

- Pubblicità - B1-HOMEPAGE-300x250-TUNEWS24

di Dario Facci

In Fratelli d’Italia quasi scontata la riconferma di Massimo Ruspandini, nei Cinque Stelle in lizza Fontana e Segneri. Mario Abbruzzese ci prova

Il tutti a casa e subito al voto a settembre non mi ha meravigliato. Le grandi alleanze non sono amiche delle elezioni, le forze politiche hanno la tendenza ad evitare di farsi logorare all’infinito. Detto ciò la situazione particolarmente delicata aveva fatto credere a molti che, questa volta, le cose sarebbero andate diversamente e che i partiti sarebbero stati convinti dall’interesse superiore del popolo, certamente più importante del proprio. Le cose, com’è evidente, sono andate diversamente. Scendendo sul terreno che più ci interessa, cioè quello della provincia di Frosinone, va sottolineato che insieme a Draghi va a casa la più nutrita compagine di parlamentari che questo territorio abbia vantato: oltre al sottosegretario pentastellato Ilaria Fontana, salutano i banchi di Montecitorio anche i due deputati Frusone e Segneri, la deputata leghista Francesca Gerardi e anche l’altro eletto a Frosinone Francesco Zicchieri, il senatore di Fratelli d’Italia, Massimo Ruspandini e quello della Lega Gianfranco Rufa. Se vogliamo, aggiungiamo anche il ciociaro del Pd, non eletto nei nostri collegi, Claudio Mancini. Va inoltre sottolineato che questa volta i posti disponibili per i parlamentari sono assai di meno a causa della drastica riduzione del loro numero voluta da una delle più rumorose riforme prodotte da questa tribolata legislatura. Vero è che, nonostante ciò, alcuni (pochissimi) tra gli uscenti, hanno la possibilità di una conferma, pur non semplicissima e anche altri nomi, con estrema probabilità, proveranno a cimentarsi nelle elezioni parlamentari.

- Pubblicità -

Da tempo le Voci dal Palazzo narrano dell’ambizione del leader del Partito Democratico in provincia di Frosinone, Francesco De Angelis, di centrare l’unico obiettivo che manca al suo ricchissimo Cursus Honorum: il Parlamento. Recentemente ha accennato alla necessità che il Lazio meridionale (cioè le province di Frosinone e Latina) esprima una rappresentanza. Ovviamente non ha fatto riferimento a sé stesso ma in molti lo hanno pensato. Insomma le pettegole di Palazzo sussurrano che Frenc ci vorrebbe provare anche se la partita della candidatura è tutt’altro che semplice. Comunque sia Frenc già ieri, alla notizia dello scioglimento delle Camere, ha diramato una nota con la quale accusa il centrodestra di aver messo in difficoltà gli italiani per mero interesse di bottega. E’ già in campo insomma.

Un altro nome che circola con insistenza tra gli spifferi di Palazzo è quello più ovvio dell’ex sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani. Lo Zar, più volte interrogato sull’argomento ha sempre risposto rigettando al mittente qualsiasi ipotesi. Tuttavia non ce la sentiamo di escluderlo dal novero dei possibili candidati per la Lega, visto il prestigio che ha accumulato nel suo partito dove è tenuto in altissima considerazione dai massimi vertici.

- Pubblicità -

Il senatore Massimo Ruspandini punta alla conferma tra i rappresentanti di Fratelli d’Italia. Le complesse dinamiche che portano alle candidature in collegi eleggibili recano sempre un’alta componente imponderabile. Tuttavia una bocciatura per lui non sembra prevista, risulterebbe punitiva e non se ne vede la ragione nonostante la riduzione drastica dei seggi.

Per quanto riguarda gli altri è veramente difficile pensare a una candidatura in posizione eleggibile, considerato che nelle scorse elezioni la Lega e soprattutto il Movimento5Stelle ottennero una messe di consensi oggi non più replicabile e le Voci dei Palazzo, ovviamente, tacciono al riguardo. Ciò non toglie che tutto è sempre possibile.

- Pubblicità -

Abbiamo citato, tra i ciociari, anche l’onorevole del Pd Claudio Mancini, per lui la candidatura è data invece per scontata.

Infine non c’è alcun dubbio che lo scioglimento delle Camere e il ricorso al voto anticipato con campagna elettorale in piena estate abbia repentinamente attivato dinamiche non prevedibili come pure abbia gettato alle ortiche progetti in itinere. Nella nostra provincia sono diversi coloro che si vedono infrangere quei progetti e che, in qualche caso, si vedranno travasati di botto in altri, oppure saranno drammaticamente destinati a desistere. Un discorso questo che investe tutti i livelli elettorali, naturalmente con priorità alle Regionali della prossima Primavera. Il voto in due date differenti tra Parlamento e Regione è un altro elemento che lascerà molti riflettere.

Un altro elemento che andrà analizzato a fondo è l’incognita centristi. Ovviamente Renzi non si presenterà mai al voto con il suo solo partito Italia Viva ad altissimo rischio di estromissione da sottosoglia. Così massima attenzione ad Azione di Calenda e agli altri partiti da tempo in movimento per creare una nutrita coalizione centrista. Quei movimenti si sono ovviamente accelerati sia tra i partiti a tendenza centrodestra sia tra quelli più vicini alle posizioni progressiste.

Nel centrodestra viene in mente di pensare: cosa farà Mario Abbruzzese, coordinatore regionale del partito di Toti, che si è espresso contro la scelta del centrodestra di defenestrare Draghi? In primo luogo Abbruzzese, oggi in Regione con il consigliere regionale leghista Ciacciarelli, prima di prendere una qualsiasi decisione, dovrà risolvere un’evidente contraddizione di posizioni. Un bel problemino!

Nel centrosinistra guarda alle nuove dinamiche centriste con grande (obbligato) interesse il Partito Democratico che ha visto naufragare drammaticamente il progetto Campo Largo con i grillini (cosa che, dichiaratamente, non mi aveva mai convinto) e ora alla disperata ricerca di altre possibilità di sintonia in Parlamento. Anche in questo campo, nella nostra provincia, ci potrebbero essere novità e colpi di scena.

- Pubblicità -
Redazionehttps://www.tunews24.it
SEGUICI ANCHE SUI SOCIAL
Facebook: TuNews24 e TuSport24
Instagram: TuNews24 e TuSport24
Youtube: TuNews24
Telegram: TuNews24
Puoi leggerci anche in formato cartaceo: il settimanale viene pubblicato e distribuito gratuitamente ogni venerdì in edicole, bar, centri commerciali e svariati esercizi. Ma è possibile anche sfogliarlo comodamente online, cliccando su TU NEWS sfogliabile
TU NEWS, PASSIONE PER L’INFORMAZIONE
- Pubblicità - B4-300x250-TUNEWS24
- Pubblicità - B5-HOMEPAGE-300x250-TUNEWS24
- Pubblicità - B5-300x250-TUNEWS24

ARTICOLI CORRELATI

Veroli – Giovane ciclista investito in contrada La Mosca

Grave un ciclista di Veroli tamponato violentemente e trascinato per una ventina di metri. E’ accaduto nel tardo pomeriggio proprio a due passi dalla...
- Pubblicità - B6-300x250-TUNEWS24

Più LETTE

- Pubblicità - B2-HOMEPAGE-300x250-TUNEWS24
- Pubblicità - B3-HOMEPAGE-300x250-TUNEWS24