mercoledì 5 Ottobre 2022
B1-970x250-TUNEWS24
HomeAmbienteVeroli - I Fasti Verulani… traslocano dopo 100 anni

Veroli – I Fasti Verulani… traslocano dopo 100 anni

La millenaria lapide del calendario romano dei Fasti Verulani sarà restaurata e quindi collocata nel Museo civico di Veroli

- Pubblicità - B1-HOMEPAGE-300x250-TUNEWS24

La lastra ritrovata assessore alla Pubblica Istruzione Camillo Scaccia Scarafoni venne posizionata all’interno del cortile di casa Reali dove si trova attualmente.

Ieri sono stati posizionati i ponteggi per l’intervento del distacco della lastra che è affidata al restauro della ditta Corrado Ferracci che questa mattina inizierà i lavori.

- Pubblicità -


Interventi di tutela e conservazione dell’epigrafe marmorea con l’iscrizione dei Fasti Verulani. Già da ieri mattina al lavoro la squadra dell’esperto restauratore Corrado Ferracci. Sono stati installati i ponteggi per poter effettuare l’intervento. Nei prossimi giorni è previsto l’intervento di distacco della lastra originale dei Fasti Verulani, sistemata sin dall’epoca del suo rinvenimento presso il cortile di casa Reali, al fine di essere oggetto di restauro finalizzato alla tutela e salvaguardia del bene, per il quale è prevista la definitiva collocazione nel museo civico archeologico “I luoghi del tempo” ubicato nel Palazzo Municipale di Veroli. L’intervento di messa in sicurezza e salvaguardia del bene si è reso necessario a seguito delle verifiche tecniche effettuate dalla Soprintendenza archeologica, belle arti e paesaggio di Frosinone e Latina, che hanno evidenziato alterazioni cromatiche varie e rischi di danneggiamento dovuti all’esposizione prolungata agli agenti atmosferici ed al progressivo inquinamento determinato dai veicoli che transitano lungo la strada di via Vittorio Emanuele.


Le operazioni di distacco, che saranno effettuate sotto l’alta sorveglianza della Soprintendenza, sono state affidate alla ditta Corrado Ferracci – restauratore beni culturali, iscritto all’elenco dei professionisti pubblicato sul sito della Direzione Generale Educazione e Ricerca del MiC, abilitato nella cat. 1 (materiali e manufatti lapidei) – incaricato anche della relativa messa in opera presso il cortile di Casa Reali del calco 1:1 della lastra attualmente conservato nel museo civico. Un riposizionamento questo del calco, in luogo dell’originale, a testimonianza della posizione storicizzata nel quale il bene è stato conservato negli ultimi cento anni.
L’epigrafe marmorea con l’iscrizione dei Fasti Verulani è stata rinvenuta nel 1922 in via Vittorio Emanuele n.17, durante gli scavi per la realizzazione dell’immobile di proprietà Reali, sito di un sepolcreto con fasi di vita dall’età protostorica all’età medioevale. Oltre che il celebre calendario, la lastra trova incisa sul retro l’iscrizione sepolcrale del 405 d.C., non visibile attualmente in quanto, dopo la ricomposizione dei frammenti rinvenuti all’epoca ad opera del prof. Camillo Scaccia Scarafoni, allora assessore comunale alla Pubblica Istruzione, la medesima venne murata all’interno del cortile di casa Reali, dove si conserva anche la base di statua del quattuorviro C. Pacuius. Di tale bene, in data 22 settembre 1981, venne dichiarato il notevole interesse artistico, storico e archeologico dall’allora Ministro per i Beni Culturali ed Ambientali, bene di proprietà statale in quanto rinvenuta nel sottosuolo ai sensi dell’art.15 dell’allora vigente L. 30/6/1909 n.364 (c.d. Legge Rosadi).

- Pubblicità -


Entro la fine del mese di maggio 2022, l’epigrafe marmorea con l’iscrizione dei Fasti Verulani, appositamente restaurata, troverà definitiva collocazione nel museo civico di Veroli e sarà, quindi, resa fruibile ai visitatori che potranno così ammirare ogni dettaglio dell’interessante reperto di interesse artistico, storico ed archeologico, profondamente legato alla storia antica e recente della città di Veroli.
Sul restauro per il recupero e la messa in sicurezza dell’epigrafe dei Fasti Verulani va detto che la lastra presenta problematiche legate a processo di degrado causati dalla lunga e prolungata esposizione, senza protezione alcuna, ad agenti atmosferici naturali e all’inquinamento. L’intervento sarà condotto da un équipe di professionisti esperti composta dal Restauratore Corrado Ferracci, dalla Storica dell’arte ,esperta in conservazione dei beni culturali, Brunilde Mazzoleni e della Ditta Viglianti Appalti S.R.L. Restauro e manutenzione dei Beni Culturali sotto la supervisione della direttrice del museo civico archeologico di Veroli Francesca Della Porta e della funzionaria archeologa della Soprintendenza per le province di Frosinone Latina e Rieti, Daniela Quadrino. E, come detto, al termine dell’intervento di restauro l’ epigrafe verrà collocata e musealizzata all’interno del nuovo percorso espositivo del Museo Civico Archeologico di Veroli.

- Pubblicità -
Egidio Cerellihttps://www.tunews24.it
Giornalista del quotidiano online "TuNews24.it" e del settimanale cartaceo "Tu News", inizia a collaborare con il Messaggero il 29 aprile 1973, quindi con il Corriere di Frosinone, Radio Frosinone, TeleUniverso e Itr, per le telecronache del Frosinone Calcio e del Basket Veroli. Quindi Extra Tv, Ciociaria Oggi, La Provincia Quotidiano e Tg24. Organizzatore di numerosi eventi tra cui la Biennale del Ferro Battuto, Premio Veroli con Mogol, Premio Valente con Gaetano Castelli.
- Pubblicità - B4-300x250-TUNEWS24
- Pubblicità - B5-HOMEPAGE-300x250-TUNEWS24
- Pubblicità - B5-300x250-TUNEWS24

ARTICOLI CORRELATI

- Pubblicità - B6-300x250-TUNEWS24

Più LETTE

- Pubblicità - B2-HOMEPAGE-300x250-TUNEWS24
- Pubblicità - B3-HOMEPAGE-300x250-TUNEWS24