Il corso di aggiornamento coordinatore di Progetto81

Condividi la notizia!

Quando si ha bisogno di aggiornare le proprie competenze in ambito professionale, sia in qualità di liberi professionisti che come dipendenti di un’azienda, si può scegliere la competenza di Progetto81 per fruire di corsi di formazione mirati. Progetto81 è una realtà italiana che ha proprio nella formazione il principale core business, ed è composta da un gruppo di consulenti, di professionisti e di formatori altamente qualificati. Lo svolgimento di corsi in house può essere alternato a quello di corsi in aula o online, a seconda delle specifiche esigenze della clientela.

Il corso online aggiornamento coordinatore da 40 ore

Il corso online aggiornamento coordinatore è una delle soluzioni messe a disposizione da Progetto81. Caratterizzato da una durata di 40 ore, permette di ottenere crediti formativi professionali destinati a periti industriali, a geometri, da architetti o a ingegneri iscritti all’albo. Il corso viene erogato tramite lezioni video attraverso una piattaforma di e-learning a cui si può accedere in qualunque momento della giornata e in qualsiasi giorno della settimana. Al termine del corso, che è fruibile per 180 giorni, è previsto un esame finale, con un questionario online a risposta multipla, che una volta superato dà diritto a un attestato che viene rilasciato entro tre giorni lavorativi via posta elettronica.

Il valore della formazione

L’aggiornamento coordinatore sicurezza è un obbligo da cui non si può prescindere. Il DPR n. 137 del 2012, infatti, così come il relativo Regolamento per l’Aggiornamento e Sviluppo Professionale Continuo, sancisce l’obbligo a carico di tutti i professionisti di curare in maniera costante e continua l’aggiornamento della propria competenza in ambito professionale, allo scopo di assicurare la massima efficienza e i più alti standard di qualità delle proprie prestazioni professionali. Per altro, l’obbligo di formazione inizia a partire dal primo giorno dell’anno seguente a quello in cui ci si è iscritti all’albo.

Tutto quello che c’è da sapere sul corso

A disciplinare il corso di aggiornamento coordinatore della sicurezza nei cantieri 40 ore è il D. Lgs. n. 81 del 2008, al comma 2 dell’articolo 98 e con l’allegato XIV, ma ulteriori riferimenti in materia vanno individuati nell’Accordo Stato Regioni del 7 luglio del 2016. Questo tipo di aggiornamento è destinato ai laureati in scienze agrarie, ai laureati in scienze forestali, ai geologi, agli ingegneri, agli architetti, ai periti industriali, ai geometri, ai periti agrari e ai periti tecnici in ambito edile che sono tenuti ad aggiornarsi in qualità di coordinatori per la sicurezza nei cantieri, in modo da contribuire al miglioramento della sicurezza dei cantieri e acquisire professionalità nuove in ambito edilizio. Se non viene garantito l’aggiornamento secondo i termini indicati, non si dispone dei requisiti necessari per ricoprire l’incarico di coordinatore della sicurezza nei cantieri fino a quando l’obbligo formativo non viene rispettato.

Il modulo 1

Il modulo 1 del corso riguarda le responsabilità, le funzioni e i ruoli delle figure della sicurezza dei cantieri. Il modulo approfondisce la conoscenza delle imprese esecutrici, delle imprese affidatarie, dei responsabili dei lavori, dei committenti e di tutte le altre figure coinvolte, dal coordinatore per la progettazione al preposto, dal coordinatore per la sicurezza al coordinatore per l’esecuzione. Si affrontano, poi, temi riguardanti il DURC, i cantieri temporanei e mobili, le verifiche compiute sulle attrezzature di lavoro, la qualificazione di ASPP e RSPP e le sentenze della Corte di Cassazione a proposito dell’obbligo di vigilanza.

Gli altri moduli

Il modulo 2, invece, ha a che fare con la stesura dei piani di sicurezza e coordinamento, affrontando temi come la planimetria di cantiere, la stima dei costi della sicurezza e la definizione di fascicolo dell’opera. Il modulo 3 fa riferimento alla valutazione dei rischi, il modulo 4 riguarda i lavori in quota e il modulo 5 si concentra sui documenti che è necessario tenere in cantiere, sulle verifiche ispettive e sugli organi di vigilanza. Ancora, il modulo 6 tratta argomenti come il rischio nelle opere in gallerie o in sotterraneo, nelle demolizioni e negli scavi. Con il modulo 7 si analizzano i rischi correlati alle bonifiche di amianto, mentre il modulo 8 si concentra sul rischio elettrico, focalizzandosi sulla messa a terra nei cantieri e sulle attrezzature necessarie per i lavori elettrici.

Condividi la notizia!

Redazione

SEGUICI ANCHE SUI SOCIAL
Instagram: Tu News 24 e Tu Sport 24
Youtube: Tu News 24
Puoi leggerci anche in formato cartaceo: il settimanale viene pubblicato e distribuito gratuitamente ogni venerdì in edicole, bar, centri commerciali e svariati esercizi. Ma è possibile anche sfogliarlo comodamente online, cliccando su TU NEWS sfogliabile
TU NEWS, PASSIONE PER L’INFORMAZIONE