Boville Ernica – Il Borgo più bello vi apre le porte

Condividi la notizia!

Boville Ernica propone un’estate con diversi interessanti eventi pur tenendo conto delle norme antiCovid. Martina Bocconi la delegata al centro storico ed al turismo illustra il programma di fine mese

di Egidio Cerelli

A Boville si chiude il mese di giugno con due weekend ricchi di eventi. Incontriamo Martina Bocconi che ci spiega quale il programma che si sta organizzano-
“Il 19 e 20 giugno si terrà Borgo in Fiore, un weekend all’insegna dell’arte – ci dice Martina Bocconi delegata al Turismo, Centro storico, Patrimonio culturale e artistico, Gemellaggio – saranno presenti, fotografi, pittori e scultori che impreziosiranno i già splendidi chiostri e cortili del nostro borgo con le loro opere. Tra gli artisti, avremo Alessio Marri con una mostra dal titolo Atmosfere rese attraverso i suoi colori vibranti ed intensi, poi avremmo Il Disegnatore di Lune che ci incanterà con una performance dal vivo e ci farà sognare con le sue magiche lune, Silvia Sbardella e Riccardo Bernardi che grazie all’interazione tra scultura e installazioni luminose presenteranno la scultura “Alluminiò in fiore” permettendo al pubblico di interagire con essa” – Ma non finisce qui perché in mostra ci saranno i grandi Panorami di Roberta Fanfarillo, le intense opere di Annalisa Copiz e le potenti sculture di Pasquale Chiariello.


“Sarà un’occasione unica per scoprire angoli suggestivi del paese, passeggiare tra le vie del centro storico che ospiterà per tutta la rassegna un mercatino dell’artigianato, godere della buona musica, degustare gli ottimi piatti locali dei nostri ristoranti e ammirare grazie alle visite guidate organizzate dalla Pro Loco i nostri capolavori, con particolare attenzione all’Angelo di Giotto e al Sarcofago Paleocristiano- aggiunge la Bocconi- il weekend del 26 e 27 giugno sarà dedicato alle stelle e all’amore con l’evento “E quindi uscimmo a veder le stelle”, il sabato avremo la Notte Romantica dei Borghi piú belli d’Italia, con musica, mostre e spettacoli, molto suggestivo sarà lo spettacolo realizzato a cura di Katia Sacchetti “E tornammo ad ascoltare le stelle”, omaggio a Dante attraverso estratti di lettura interpretata tra da tutte le sue opere più importanti accompagnata dalle musiche riarrangiate dal maestro Stefano Spallotta, una serata magica che si chiuderà con il consueto lancio delle fiaccole che verranno omaggiate a tutte le coppie presenti”.


Dunque, molte le attività che si potranno fare in questo weekend, come una splendida passeggiata con merenda tra gli uliveti con ‘La compagnia dei viandanti’,una passeggiata per farci ammirare e godere dello splendido paesaggio olivicolo che caratterizza Boville.
“Sì – conclude Martina Bocconi –, e rimanendo in tema olio inaugureremo anche un antico frantoio che il proprietario ha restaurato trasformandolo in museo. La giornata di domenica si concluderà con un convegno sul sarcofago paleocristiano che custodiamo nella chiesa di San Pietro Ispano e che conserva inciso su di esso la più antica raffigurazione della natività.
Tutto ciò é stato possibile grazie ad un lavoro coordinato in sinergia con la Pro Loco che molto si sta dando da fare per il paese.
Questi eventi danno il via a tutta una serie di manifestazioni che coinvolgeranno il paese per questa che deve essere l’estate della ripartenza”.
Quale il vostro obiettivo?
“Il nostro obbiettivo é quello di rendere Boville il paese dell’arte, un museo a cielo aperto, valorizzando il borgo, rendendolo il più possibile fruibile ed accessibile ai turisti”
Questa è concretezza che tutti gli amministratori dovrebbero avere anziché fare inutili voli pindarici.

Condividi la notizia!

Egidio Cerelli

Giornalista del quotidiano online "TuNews24.it" e del settimanale cartaceo "Tu News", inizia a collaborare con il Messaggero il 29 aprile 1973, quindi con il Corriere di Frosinone, Radio Frosinone, TeleUniverso e Itr, per le telecronache del Frosinone Calcio e del Basket Veroli. Quindi Extra Tv, Ciociaria Oggi, La Provincia Quotidiano e Tg24. Organizzatore di numerosi eventi tra cui la Biennale del Ferro Battuto, Premio Veroli con Mogol, Premio Valente con Gaetano Castelli.