Cybersecurity, la sicurezza in rete prima di tutto

Condividi la notizia!

Navigare, navigare, navigare! È diventato negli ultimi anni il nostro ‘sport’ preferito, ma molti di noi devono farlo anche per lavoro, non solo per divertimento.

Di fatto oramai la nostra è una società che ha registrato un’informatizzazione generalizzata, con la tecnologia che la fa giocoforza da padrona essendo stata interessata un po’ da tutti i settori produttivi.

È per questo che oltre agli ordini militari che gestiscono la tradizionale sicurezza, c’è assoluta necessità anche della Cybersecurity, ovvero la difesa di computer, server, dispositivi mobili, sistemi elettronici, reti e dati dagli attacchi dannosi. È la cosiddetta sicurezza informatica o sicurezza delle informazioni elettroniche e si applica a vari contesti, dal business al mobile computing, e può essere suddivisa in diverse categorie.

In primis la sicurezza di rete, ovvero la difesa delle reti informatiche dalle azioni di malintenzionati, poi la sicurezza delle applicazioni (protezione di software e dispositivi), la sicurezza delle informazioni (protezione dell’integrità e della privacy dei dati), la sicurezza operativa (le autorizzazioni utilizzate dagli utenti per accedere a una rete e le procedure che determinano come e dove possono essere memorizzati o condivisi i dati).

Ma della Cybersecurity facciamo parte un po’ anche noi ‘comuni mortali’, ovvero gli utilizzatori finali. Siamo noi prima di tutto a dover ad esempio eliminare allegati e-mail sospetti, a non inserire unità USB non identificate e ad adottare altri accorgimenti importanti è essenziale per la sicurezza di qualunque azienda.

Poiché acquistiamo sempre di più online, su e-commerce più o meno conosciuti, ed essendo anche un popolo a cui piace giocare, sia al casinò che scommettere sugli sport, diventa importante capire come poterci fidare. Pertanto, vediamo alcune strategie per riconoscere tutti i siti online, con particolare riferimento ai casino online sicuri, perché navigare è assolutamente piacevole e fa parte ormai della nostra vita quotidiana, ma le brutte sorprese non piacciono a nessuno e se possiamo evitarle…

Un primo controllo puoi farlo considerando che la maggior parte dei programmi di navigazione online, ad esempio, identifica i siti sicuri con l’icona di un lucchetto verde a sinistra dell’URL. Puoi cliccare sul lucchetto per verificare i dettagli della pagina (ad esempio il tipo di crittografia utilizzato).

Non solo il lucchetto, i siti con il protocollo “https” sono in genere più sicuri, e quindi più affidabili, rispetto a quelli che utilizzano la versione “http” più comune. Il motivo risiede nel fatto che il certificato di sicurezza dei siti “https” richiede un processo che la maggior parte delle pagine web illegittime non vuole affrontare.

Condividi la notizia!

Redazione

SEGUICI ANCHE SUI SOCIAL
Instagram: Tu News 24 e Tu Sport 24
Youtube: Tu News 24
Puoi leggerci anche in formato cartaceo: il settimanale viene pubblicato e distribuito gratuitamente ogni venerdì in edicole, bar, centri commerciali e svariati esercizi. Ma è possibile anche sfogliarlo comodamente online, cliccando su TU NEWS sfogliabile
TU NEWS, PASSIONE PER L’INFORMAZIONE