Frosinone – Covid, bus di Cialone nella rete dei carabinieri del Nas

Condividi la notizia!

Nei giorni subito precedenti alla Pasqua i carabinieri del Nas hanno realizzato una campagna di controlli anti-Covid a livello nazionale sui mezzi pubblici, che ha interessato centinaia di veicoli, passati al setaccio dai militari per capire se fossero “covid-free” oppure se invece sulle sedute e i corrimani fosse annidato il virus e, quindi, ci fosse un alto rischio di contagi.

Tra i mezzi controllati, oltre a quelli nazionali e regionali, anche quelli di una ditta locale: in Ciociaria a finire nella rete degli investigatori del Nucleo Antisofisticazione e Sanità dell’Arma sono stati i bus della Cialone Tour Spa, che ha l’appalto per il trasporto pubblico a Frosinone, Ferentino e Fiuggi, ma opera pure in altre città, anche fuori dalla provincia di Frosinone.

Nel corso di verifiche sulla rete di trasporto urbano di Frosinone e Latina, gli uomini del capitano Felice Egidio hanno accertato 10 positività al Covi-19, rilevate su parti comuni di 5 autobus: 4 del capoluogo ciociaro e 1 di quello pontino. Tutto ciò è avvenuto a seguito di una serie di tamponi eseguiti unitamente all’Arpa Lazio su vari mezzi operanti per il servizio pubblico di movimentazione passeggeri. Le risultanze hanno determinato l’immediato avvio di operazioni di sanificazione straordinaria sui veicoli impiegati.

Ora i carabinieri del Nas stanno valutando eventuali provvedimenti da adottare nei confronti delle ditte i cui bus non sono risultati “covid-free”. Bisognerà valutare anche il motivo per il quale fossero così contagiosi: se quindi i mezzi non venissero sterilizzati a sufficienza oppure con macchinari o prodotti non adeguati, o anche se venissero puliti troppo di rado rispetto al numero di passeggeri che quotidianamente ne usufruiscono.

Condividi la notizia!

Marco Ceccarelli

Marco Ceccarelli è giornalista e fotoreporter, attualmente Direttore Responsabile di TuNews24.it. La sua carriera inizia nel 2004 presso il quotidiano Ciociaria Oggi, occupandosi prima di cultura e spettacolo come collaboratore e passando successivamente alla cronaca come redattore, quindi diventando responsabile della cronaca nera provinciale fino al 2014. Nel frattempo ricopre anche il ruolo di Direttore Responsabile di alcune riviste locali, come Beautycase, ed è corrispondente del quotidiano nazionale Il Giornale per le province di Frosinone e Latina. Quindi, dopo aver fondato nel 2013 la società di Comunicazione e Marketing Globalpress S.r.l., entra a far parte del Gruppo Editoriale Perté, ricoprendo in un primo momento il ruolo di Direttore Editoriale del mensile Perté Magazine e di Radio Perté, successivamente anche del settimanale cartaceo Perté Week e del quotidiano web Perté Online. Sempre nell’ambito di tale progetto, presta servizio presso l’emittente Lazio Tv, dove idea diverse trasmissioni televisive e radiotelevisive. Dopo tali esperienze, nel 2015 decide, con l’avvento del Frosinone Calcio in serie A, di fondare il settimanale Tu Sport di cui è Direttore Responsabile e, pochi mesi dopo, dà vita anche al settimanale generalista Tu News. Nel frattempo accetta l’incarico di Direttore Responsabile della rivista mensile Frosinone In Vetrina e in seguito anche di Ciociaria & Cucina Excellence". Quindi dà vita al quindicinale cartaceo Non Solo Annunci,  alla rivista mensile poket patinata Ciociaria da Vivere e ai quotidiani online TuNews24.it e Il Corriere della Provincia. In ultimo intraprende la gestione del canale provinciale di Frosinone di Lazio Tv, accetta l'incarico di Direttore Responsabile del mensile web nazionale Valori e Cultura e riporta in vita lo storico marchio dell'informazione ciociara La Provincia Quotidiano.