Dalle prime sale da gioco ai casinò online: come sono cambiati in tutti questi anni

Condividi la notizia!

Il meccanismo dietro ai casinò esiste in una forma o nell’altra da centinaia se non migliaia di anni ed è intrecciata indissolubilmente con la storia dell’umanità.

Dalla Cina antica dove possiamo trovare indicazioni di giochi rudimentali basati sul caso disegnati su mattonelle, all’Egitto, dove è stato trovato il dado più antico della storia, e alle scene sui vasi greci e romani – entrambi grandi appassionati di giochi – che ci fanno capire che scommettere sui combattimenti degli animali era un’usanza molto comune e che addirittura alcuni venivano cresciuti solo per questo scopo. 

Intorno al 200 a.C. il “white pigeon ticket” veniva giocato in tutte le case di scommesse cinesi sotto permesso del governatore della provincia, che a sua volta riceveva parte dei profitti. Questi soldi venivano usati per finanziare molte opere pubbliche e può stupire il fatto che addirittura Harvard e Yale furono fondate inizialmente grazie ai profitti delle vincite della lotteria. 

Le prime carte di cui abbiamo conoscenza apparvero sempre in Cina intorno al IX secolo, ma sono davvero molto diverse da quelle che usiamo oggi. Infatti, venivano decorate con forme umane, ma andando avanti nei secoli le figure più note a noi dei re e delle regine iniziarono ad apparire.  

Per le prime case da gioco dobbiamo aspettare molto tempo, infatti le prime apparirono in Italia intorno al 1600. Il Ridotto fu il primo casinò della storia, fondato nel 1638 a Venezia, e per averne altri in tutta Europa dobbiamo aspettare altri due secoli. 

Giochi come quello della roulette e il blackjack furono importati dalla Francia dai primi viaggi e le barche a vapore sul fiume Mississippi diventarono in breve tempo case temporanea da gioco per i contadini e i mercanti più ricchi. Una versione prematura del poker odierno risalente alla Persia del XVI secolo era già giocata a New Orleans nell’Ottocento.

Presto arrivò anche una meccanizzazione del metodo di scommessa che rendeva molto più semplice il monitorare le vincite. La prima macchina da scommesse fu creata da Sittman e Pitt a New York e per la prima video slot dobbiamo aspettare il 1976, che fu la linea guida per quelle che vediamo ora online. 

Tutto ciò di cui abbiamo parlato finora è soltanto un lontano ricordo ora. Infatti, la tecnologia ha permesso di fare un passo da gigante nel mondo dei casinò online, forse più radicale di tutte le innovazioni di cui abbiamo parlato messe insieme. Ora il mondo digitale ha permesso di superare tutti i vincoli che ci tenevano radicati alle case da gioco tradizionali e di dare un grande aiuto a tutti coloro che non vivevano nelle vicinanze di un casinò, dato che lo ha reso disponibile in via completamente virtuale su internet. Ora se si vuole giocare ai propri giochi da casinò preferiti basta avere accesso ad internet e un computer o smartphone su cui giocare, perché l’arrivo dei casinò online ha reso possibile per chiunque giocare alla roulette, a poker, a blackjack e tanto altro. 

Nel 1994 Antigua e Barbuda fecero passare una nuova legge che rese legale dare licenze ad organizzazioni che volevano aprire casinò online. Dopo un paio di anni fu creata la Kahnawake Gaming Commission, un organo ideato per regolare le attività di gioco online e dare le licenze a molti dei casinò online di tutto il mondo. Ci fu un tentativo per bloccare l’ascesa su internet di queste sale da gioco innovative nel 1999 ma fu bloccato. Infatti attraverso una proposta di legge cercarono di vietare alle compagnie di offrire dei prodotti di scommesse online ai cittadini degli Stati Uniti, ma non passò.  

Ormai il mondo dei casinò online è così integrato nella nostra cultura che fa davvero senso pensare a cosa sarebbe potuto succedere se solo quella legge del 1999 fosse passata. Questo è un universo ormai così ben strutturato e soprattutto così diffuso, che è davvero difficile pensare come potrebbe essere senza. Non bisogna dimenticarsi che è anche un mondo in continuo sviluppo, dato che va di pari passo con i crescenti sviluppi tecnologici che sono sempre più diffusi ora in epoca moderna.

Condividi la notizia!

Redazione

SEGUICI ANCHE SUI SOCIAL
Instagram: Tu News 24 e Tu Sport 24
Youtube: Tu News 24
Puoi leggerci anche in formato cartaceo: il settimanale viene pubblicato e distribuito gratuitamente ogni venerdì in edicole, bar, centri commerciali e svariati esercizi. Ma è possibile anche sfogliarlo comodamente online, cliccando su TU NEWS sfogliabile
TU NEWS, PASSIONE PER L’INFORMAZIONE