Anagni, il Consiglio comunale approva all’unanimità il piano di rigenerazione urbana

Condividi la notizia!

Il Consiglio comunale di Anagni ha approvato all’unanimità il piano di rigenerazione urbana promosso dall’Amministrazione Natalia.

Le dichiarazioni del sindaco Daniele Natalia

Nel discorso che ha aperto i lavori il sindaco Daniele Natalia ha dichiarato: «Questi provvedimenti sulla rigenerazione urbana rappresentano una svolta nella storia della nostra città. Siamo arrivati a poter svolgere questo Consiglio grazie alla determinazione del vicesindaco ed assessore all’Urbanistica, Vittorio D’Ercole ed al lavoro dell’architetto Vincenzo Maia. Noi oggi annunciamo quelli che sono provvedimenti che determineranno una crescita omogenea del comparto residenziale, di quello commerciale e di quello produttivo sul nostro territorio comunale. La nostra visione urbanistica della città si espleterà altresì attraverso l’approvazione del nuovo Piano Regolatore Generale in una successiva fase. Vorrei che tutto il Consiglio desse un segnale forte su un provvedimento d’indirizzo generale votando coralmente il progetto dell’Amministrazione sulla rigenerazione urbana».

Le parole dell’assessore all’Urbanistica e vicesindaco, Vittorio D’Ercole

L’assessore all’Urbanistica e vicesindaco, Vittorio D’Ercole ha illustrato il progetto di rigenerazione urbana: «Il Consiglio comunale ha dato attuazione alle disposizioni sulla rigenerazione urbana secondo quanto richiesto dall’Amministrazione. L’obiettivo dell’Amministrazione comunale è quello di dare impulso ad interventi mitrati al recupero del patrimonio insediativo esistente, promuovendo operazioni di riqualificazione urbana, riordino dei tessuti urbani degradati, risparmio del consumo di suolo, incentivazione dello sviluppo economico, miglioramento degli aspetti afferenti al risparmio energetico e al comportamento sismico degli edifici. Abbiamo preparato il terreno operativo per incidere profondamente sul tessuto urbano della città, senza che questo significhi snaturarne il volto, vogliamo infatti incentivare la riqualificazione di edifici già presenti combattendo fenomeni di degrado e, soprattutto, respingendo la necessità di nuove costruzioni. Tutte le norme e le disposizioni approvate dal Consiglio intervengono infatti esclusivamente sul patrimonio edilizio esistente legittimo o legittimato e all’interno di quelli che la legge definisce come “Territori Urbanizzati”. Un grande risultato raggiunto non solo per l’Amministrazione comunale ma per tutta la città di Anagni».

Al termine dei lavori il consigliere di minoranza, Gianluigi Ferretti ha comunicato le sue dimissioni da consigliere comunale dopo aver confermato, all’inizio della seduta, quelle da consigliere provinciale.

Condividi la notizia!

Monica D'Annibale

Laureata in Scienze della Comunicazione presso l'Università di Cassino con una tesi dal titolo "Il giornalismo partecipativo e la viralizzazione delle notizie". Collabora con il quotidiano online "TuNews24.it" e con il settimanale cartaceo "Tu News", dove all'interno cura anche la rubrica enogastronomica "Tu Food". In passato ha collaborato anche con il quotidiano "Ciociaria Oggi" e con il quotidiano online "L'Unico - Quotidiano Indipendente di Roma".