Coronavirus, in Ciociaria altri 144 nuovi contagi

Condividi la notizia!

Il valore dell’indice Rt (l’indice di contagiosità del virus) è 1,38 nel Lazio, sopra la soglia di sicurezza pari a 1 e in aumento rispetto ai precedenti rilevamenti. Lo ha dichiarato l’assessore regionale alla Sanità, Alessio D’Amato, che ha precisato come l’indice sia più basso a Roma e più alto nelle province di Viterbo, Frosinone e Latina.

La situazione

In Ciociaria oggi si contano 144 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio e quattro i casi con link alla Comunità In Dialogo di Trivigliano dove è in corso l’indagine epidemiologica

Nell’intera regione ammontano a 1. 389 , in aumento rispetto ai 1.251 casi diagnosticati rispetto a giovedì. I morti sono 11, cinque in meno rispetto a ieri (erano stati 16). Sono stati processati oltre 22mila tamponi a fronte degli oltre 21mila elaborati nelle scorse 24 ore. A Roma città i nuovi positivi sono 605 e 491 nelle province, dove sono emersi tre decessi. Il rapporto tra i tamponi e i positivi è 6 per cento.

I numeri nelle altre province

 Asl di Latina: 126 casi e si tratta di ventotto casi con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registra un decesso di 82 anni con patologie;

Asl di Viterbo: 167 casi e si tratta di cinquantasette casi con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registra un decesso di 91 anni con patologie;

Asl di Rieti: 54 casi e si tratta di casi con link familiare o contatto di un caso già noto e due i casi individuati in fase di pre-ospedalizzazione. Si registra un decesso di 84 anni con patologie.

L’intervento di D’Amato

“In queste ore c’è uno sforzo enorme di tutto il sistema per attivare rapidamente tutti posti letto previsti dalla nuova ordinanza” Commenta dell’assessore regionale alla Sanità Alessio D’Amato – Questa è la priorità dei prossimi giorni“.

Condividi la notizia!