Notte fonda in casa Frosinone: il Benevento passa 2-3 allo “Stirpe”

Condividi la notizia!

Di Serio, Caldirola e Tello firmano il blitz del Benevento allo “Stirpe”, al Frosinone non bastano i sigilli di capitan Brighenti e Dionisi.

Il tecnico canarino Nesta sceglie il 3-4-1-2 con Ciano trequartista, in mediana spazio a Gori e Haas vista l’assenza di Rohdén. Nel Benevento mister Inzaghi lancia dal primo minuto il baby Di Serio al centro dell’attacco, con Improta e Sau a supporto. La scelta di Super Pippo si rivela subito vincente: al 7′ proprio il numero 20 sannita approfitta di un’incomprensione tra Haas e Szyminski, ruba palla al polacco e si invola verso la porta battendo Bardi in uscita. I ciociari provano a reagire tra il 15’ e il 16’ prima con un colpo di testa di Salvi su azione d’angolo e poi con un tentativo in spaccata di Novakovich, ma entrambe le conclusioni terminano fuori. Al 25’ filtrante di Dionisi per Novakovich che mette a sedere Maggio e conclude con il destro, Tuia però si immola e salva la porta di Montipò. Cinque minuti più tardi arriva il pareggio: bello slalom in area di Novakovich che si libera di due difensori e poi serve un pallone a Brighenti che deve solo appoggiare in rete. La reazione del Benevento è immediata e al 31’ Caldirola centra il palo a porta vuota dopo una respinta di Bardi su botta di Kragl. Il difensore giallorosso si fa perdonare al 38’ quando, su angolo del solito Kragl, svetta di testa e trafigge il portiere frusinate. La formazione campana è inarrestabile e al 40’ sigla il terzo gol con Tello, bravo a capitalizzare, su invito di Sau, una bella azione corale dei suoi. Il Frosinone rischia il tracollo sul finire di frazione. Al 43’, su angolo di Kragl, Improta spizza di testa per Caldirola che, tutto solo davanti a Bardi, manda clamorosamente a lato. Allo scadere il giovane Di Serio va vicino alla doppietta, la sua conclusione di testa su invito dalla destra di Maggio si spegne di poco alta sopra la traversa.

L’avvio di ripresa vede Nesta giocarsi la carta Paganini al posto di uno spento Ciano. Al 50’ proprio il nuovo entrato si rende pericoloso con un’incornata su cross di Beghetto, mancando di poco il bersaglio. Rispondono gli stregoni al 54’ con Sau che semina il panico in area ciociara e conclude verso la porta costringendo Bardi ad alzare la sfera in angolo. Il cambio in avanti porta i suoi frutti al 59’: rimessa laterale di Salvi per Paganini che appoggia a Dionisi, stop e destro secco all’angolino che non lascia scampo a Montipò. Mister Nesta si gioca anche la carta Ardemagni al posto di Novakovich, mentre Inzaghi inserisce forze fresche per amministrare il risultato: dentro Moncini, Hetemaj e Insigne per Di Serio, Sau e Kragl. Al 74’ Insigne mette i brividi alla traballante difesa dei padroni di casa che viene letteralmente tagliata in due dal prodotto del vivaio del Napoli. Il forcing finale dei giallazzurri produce soltanto un colpo di testa di Paganini su cross da sinistra di Haas, la palla però termina fuori. Finisce 2-3 al “Benito Stirpe”: secondo successo di fila per i sanniti; per i ciociari, invece, arriva il quarto ko dalla ripresa del campionato e adesso i tre punti di vantaggio su Chievo e Pisa noni non fanno dormire sonni tranquilli a Brighenti e compagni.

FROSINONE-BENEVENTO 2-3 (1-3)

Frosinone (3-4-1-2): Bardi; Brighenti, Szyminski, Krajnc; Salvi (76′ Tribuzzi), Gori (61′ Maiello), Haas, Beghetto; Ciano (46′ Paganini); Novakovich (66′ Ardemagni), Dionisi. A disp.: Iacobucci, Bastianello, Verde, Citro, Ariaudo, Matarese, Vitale. All.: Alessandro Nesta.

Benevento (4-3-3): Montipò; Maggio, Tuia, Caldirola, Barba; Kragl (71′ Insigne), Schiattarella, Tello (83′ Del Pinto); Improta (83′ Pastina), Di Serio (65′ Moncini), Sau (71′ Hetemaj). A disp.: Manfredini, Gori, Rillo, Sanogo, Basit, Gyamfi, Gentile. All.: Filippo Inzaghi.

Arbitro: Simone Sozza di Seregno.

Marcatori: 7′ Di Serio (B), 30′ Brighenti (F), 38′ Caldirola (B), 40′ Tello (B), 59′ Dionisi (F).

Note: partita a porte chiuse. Ammoniti: Gori, Haas (F); Barba, Di Serio, Schiattarella (B). Recuperi: 3′ pt; 5′ st.

Condividi la notizia!

Stefano Pantano

Laureato in Scienze della Comunicazione a Roma 2 con una tesi sulla prima, storica, promozione del Frosinone Calcio in Serie A. Giornalista pubblicista, collabora con il quotidiano online "TuNews24.it", con il settimanale "Tu Sport" e con il quindicinale "Alé Frosinone" oltre che con i portali "CalcioMercato.com" e "MondoSportivo.it", di cui è caporedattore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *