Serie B, torna il sorriso in casa Frosinone: Spezia battuto 2-1. Le pagelle

Condividi la notizia!

Il Frosinone batte meritatamente lo Spezia per 2-1 e torna alla vittoria dopo un digiuno che durava dal lontano 29 febbraio con la Salernitana. A decidere i gol di Salvi e Paganini nel finale, momentaneo pareggio ligure con Galabinov su rigore. 

Le pagelle: Salvi migliore in campo, torna la zona Paganini

Bardi 6: spettatore per gran parte della partita, si fa vedere solamente con buone uscite a presa alta. Spiazzato sul rigore.

Brighenti 6.5: il capitano è tornato ai suoi livelli con una prestazione gagliarda. Limita Nzola.

Szyminski 6: alla seconda da titolare in campionato, non fa rimpiangere Ariaudo. Aveva contro un attaccante di livello come Galabinov e fa il suo discretamente.

Capuano 5: ingenua la trattenuta su Galabinov che consente ai liguri di pareggiare al primo vero affondo in area di rigore frusinate.

Salvi 7.5: prima gioia in maglia canarina per l’ex Palermo che sfrutta appieno l’assist al bacio di Rohden bruciando sul tempo Marchizza. Suo anche l’assist nel finale per il gol di Paganini. Migliore in campo.

Rohden 6.5: assist per l’1-0 di Salvi poi garantisce tanta qualità e quantità in mezzo al campo. Mezzo voto in meno per il gol divorato davanti a Scuffet.

Gori 6.5: tanta corsa al servizio del Frosinone. Suo il recupero palla che porta al primo gol dei padroni di casa. Metronomo d’altri tempi.

Haas 7: una delle migliori prestazioni in maglia giallazzurra per il calciatore di proprietà dell’Atalanta. Delizioso l’assist d’esterno per Rohden. I compagni lo cercano molto per dare il via alla manovra.

D’Elia 6: questa sera scende di più rispetto ad altre circostanze, ma il suo compito maggiore è sempre quello di tenere bene la posizione.

Novakovich 6.5: lotta su tutti i palloni e spesso crea grattacapi alla difesa ligure con la sua fisicità. Esce stremato e con una sufficienza piena anche se non c’entra lo specchio della porta da buona posizione sull’1-0.

Ciano 6.5: torna titolare dopo l’infortunio e subito fa capire quanto è mancato al Frosinone in queste partite. Giocate d’alta scuola anche con una condizione non ancora ottimale. Ci sarà bisogno eccome del suo apporto d’ora in avanti.

Paganini 7: entra con il compito di fare a sportellate con la difesa ligure al posto di Novakovich e creare imprevedibilità con i suoi movimenti. Da uno dei suoi classici inserimenti nei minuti finali di gara arriva il meritato gol che vale i tre punti per il Frosinone.

Dionisi 6: manda alle stelle un tiro da buona posizione dopo essersi liberato con una deliziosa serpentina. Poi tanta esperienza nei minuti finali, con importanti falli e secondi conquistati.

Nesta 7: una bella rivincita personale per l’ex allenatore del Perugia. Mette fuori dall’undici iniziale diversi nomi importanti e i risultati gli danno ragione. Ottimo il Frosinone visto stasera, specialmente nei primi 45′. Azzecca il cambio Novakoich-Paganini che poi risulterà decisivo. Che sia la svolta per questo finale di stagione. 

 

Condividi la notizia!

Antonio Visca

Giornalista dei quotidiani online "TuNews24.it" e "Frosinone Today", del settimanale "Tu Sport" e del quindicinale "Alé Frosinone". In passato ha collaborato anche con "Radio Day".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *