JUDO – Italia irresistibile a Fuengirola, Corbo d’oro, Praiotto, Zuccaro e Marini bronzo

Condividi la notizia!

Italia al primo posto nel medagliere dell’European Cadet Cup a Fuengirola. Alle otto medaglie conquistate ieri, nella prima giornata di gare, se ne sono aggiunte altre quattro oggi, una d’oro con Sara Corbo e tre di bronzo con Dario Praiotto, Chiara Zuccaro e Tiziana Marini ed il totale dell’Italia è salito a 4 primi posti, un secondo e 7 terzi, meglio di Azerbaijan, secondo con 2-4-3 e Russia, terza con 2-3-5. La quarta medaglia d’oro è andata al collo di Sara Corbo, prima nei 57 kg con cinque vittorie (Paula Cima Fernandez, Esp; Nolwenn Hebert, Fra; Niamh Southgate, Gbr; Chiara Zuccaro, Ita; Isobel Kitchen, Gbr). “Sono molto contenta di questo risultato, – ha detto Sara Corbo – e di aver confermato la medaglia della scorsa settimana. Sono consapevole che siamo solo all’inizio della stagione e sono pronta a lavorare per le prossime gare, ringrazio la mia società il Banzai Cortina Roma che mi affianca in questo percorso e che mi aiuta a migliorare ogni giorno, ringrazio la mia famiglia per il sostegno che mi da in tutto ciò che faccio”. Le tre medaglie di bronzo invece, sono state conquistate da Dario Praiotto, terzo negli 81 kg con quattro vittorie (Miguel Miras Oliver, Esp; Alex Maruska, Svk; Inbar Gabay, Isr; Andrea Raffaeli, Ita), che ha detto: “Sono molto soddisfatto, è una medaglia che inseguivo da tempo e spero sia la prima di una serie; ringrazio Salvatore Ferro che oggi mi ha seguito in gara ed i tecnici dell’Akiyama dove mi alleno tutti i giorni”, poi da Chiara Zuccaro terza nei 57 kg con quattro vittorie (Meadow Macdonald, Can; Adriana Rodriguez Salvador, Esp; Aytaj Gardashkhanli, Aze, Iuliia Lukina, Rus), che ha commentato così: “Sono contenta del risultato, non è stato semplice saltare due categorie, ma sto lavorando sodo per raggiungere gli obiettivi prefissati. Sono dispiaciuta per la semifinale, perché so che potevo fare meglio, nonostante tutto oggi ho dimostrato a me stessa di poter fare bene anche nella nuova categoria.

Ringrazio tutti quelli che mi stanno seguendo e che mi hanno seguito in passato”, e quindi da Tiziana Marini, terza nei +70 kg con due vittorie (Filipa Teixeira, Por; Zanet Michailidou, Cyp). “Sono contenta di aver vinto la finale di questa European Cup, – ha detto Tiziana Marini – dopo tre finali per il terzo posto perse, essere riuscita finalmente a vincere è stata una grande soddisfazione per me e spero anche per la mia società, la ASD Girolamo Giovinazzo. Spero che quest’anno possa essere pieno di ottimi risultati come questo e anche di migliori. Ringrazio la mia famiglia, il mio maestro Girolamo e tutti coloro che mi sostengono ogni giorno perché è anche grazie a loro che i risultati stanno arrivando”. Ci sono inoltre i due quinti posti ottenuti da Andrea Raffaeli negli 81 kg con quattro vittorie e da Francesco Basso nei 90 kg con tre vittorie. Si è conclusa senza medaglie per l’Italia invece, l’European Open maschile ad Oberwart. Il migliore risultato di oggi è stato quello ottenuto da Davide Pozzi, settimo nei 100 kg con due vittorie su Jozsef Kochan (Hun) e Jason Koster (Nzl).

fonte: fijlkam.it

Condividi la notizia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *