Ferentino – “Violenza e sensualità un esile confine”, a Villa Gasbarra l’iniziativa dedicata agli studenti

Condividi la notizia!

Un’iniziativa densa di contributi da parte degli studenti quella che li ha visti protagonisti ieri, 26 novembre, a Villa Gasbarra, dove si è svolto l’evento “Violenza e sensualità un esile confine”, che ha tratto il titolo dall’opera di Domenico Cialone installata sul terrazzo della splendida struttura.

Un momento dell’iniziativa “Violenza e sensualità un esile confine”, che ha visto protagonisti gli studenti a Villa Gasbarra

L’iniziativa

All’appuntamento, organizzato dall’Amministrazione comunale di Ferentino guidata dal sindaco Antonio Pompeo, hanno presenziato, insieme al primo cittadino, Evelina Di Marco e Angelica Schietroma, rispettivamente assessore alla Pubblica Istruzione e a Cultura e Turismo, che hanno fortemente voluto questa occasione di riflessione con i giovani.

Due i momenti di incontro/confronto: quello che ha visto partecipi gli alunni di quarta e quinta elementare del I Istituto Comprensivo Rodari e le terze medie della Giorgi Fracco e, poi, gli studenti dell’Itis Don Morosini e dell’Ite del Martino Filetico.

Tutti hanno presentato numerosi lavori artistici e letterari legati al tema della violenza e della condizione femminile (poesie, disegni, pensieri e filmati a fumetti), prestando particolare attenzione agli interventi dei relatori, tra cui Vanessa Villani, ambasciatrice del Telefono Rosa che ha raccontato la sua personale e drammatica esperienza come vittima di violenza.

L’opera di Domenico Cialone

L’opera di Cialone

L’artista Domenico Cialone, autore dell’opera che ha dato il titolo all’iniziativa e per la quale è stata scelta proprio Villa Gasbarra come location della giornata, ha illustrato altri suoi lavori legati al mondo femminile.

Il sindaco Pompeo: «Importante educare i nostri ragazzi alla cultura del rispetto»

«L’interesse e l’attenzione mostrati dai ragazzi nei confronti di un argomento così delicato e drammaticamente attuale – è il commento del sindaco Pompeo – sono un’ulteriore testimonianza di come sia sempre più necessario diffondere tra i nostri giovani la cultura del rispetto dell’altro, insegnare loro il valore dei diritti e della libertà di ciascuno. Una bella iniziativa che ci ha permesso di affrontare un argomento difficile, come quello della violenza, sotto tanti punti di vista, con una ricchezza di spunti e riflessioni arrivati anche dai più piccoli» conclude infine il sindaco di Ferentino, Antonio Pompeo.

Nelle foto: alcuni momenti dell’evento con il sindaco di Ferentino, Antonio Pompeo e l’assessore a Cultura e Turismo, Angelica Schietroma

Il commento degli assessori Di Marco e Schietroma

«Questa iniziativa è scaturita – sottolineano le due amministratrici Di Marco e Schietroma – dalla volontà di dare voce ai più giovani, che rappresentano il futuro e che devono essere guidati nella conoscenza di fenomeni drammatici come quelli legati alla violenza per contrastare stereotipi di genere, per scongiurare un’errata visione del ruolo di uomini e donne nella società. Abbiamo parlato dei tanti volti della violenza e scelto come concetto sintesi della giornata proprio quello espresso dall’artista Cialone con la sua opera: l’esile confine che intercorre tra violenza e sensualità. Vogliamo, infine, ringraziare Vanessa Villani per la sua testimonianza e le dirigenti scolastiche degli istituti, insieme ai docenti, che hanno mostrato grande sensibilità e partecipazione a questo appuntamento» concludono infine i due assessori Evelina Di Marco e Angelica Schietroma, rispettivamente alla Pubblica Istruzione e a Cultura e Turismo.

Laureata in Scienze della Comunicazione presso l’Università di Cassino con una tesi dal titolo “Il giornalismo partecipativo e la viralizzazione delle notizie”. Collabora con il quotidiano online “TuNews24.it” e con il settimanale cartaceo “Tu News”, dove all’interno cura anche la rubrica enogastronomica “Tu Food”. In passato ha collaborato anche con il quotidiano “Ciociaria Oggi” e con il quotidiano online “L’Unico – Quotidiano Indipendente di Roma”.

Condividi la notizia!

Monica D'Annibale

Laureata in Scienze della Comunicazione presso l'Università di Cassino con una tesi dal titolo "Il giornalismo partecipativo e la viralizzazione delle notizie". Collabora con il quotidiano online "TuNews24.it" e con il settimanale cartaceo "Tu News", dove all'interno cura anche la rubrica enogastronomica "Tu Food". In passato ha collaborato anche con il quotidiano "Ciociaria Oggi" e con il quotidiano online "L'Unico - Quotidiano Indipendente di Roma".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *