Frosinone, laboratori “Brunelleschi”: il Comune attiva la variante urbanistica

Condividi la notizia!

L’Amministrazione comunale, a seguito dell’istanza presentata dalla Provincia di Frosinone inerente al permesso di costruire in deroga al vigente PRG per l’ampliamento dell’Istituto tecnico statale commerciale e per geometri “Brunelleschi” (per la realizzazione di nuovi laboratori delle aree di pertinenza del plesso, di proprietà provinciale), ha pubblicato, mediante il settore Pianificazione Territoriale e Ambiente, un avviso pubblico ad hoc.

L’istanza del Comune

È infatti ammessa la richiesta di permesso di costruire in deroga alle destinazioni d’uso previa deliberazione del Consiglio comunale che ne attesti l’interesse pubblico (art. 14 del DPR 380/2001).

L’avviso rimarrà pubblicato per 15 giorni: nel medesimo periodo, entro il termine perentorio del 20 novembre 2019, possono essere presentate osservazioni e documenti al protocollo generale dell’Ente, ovvero a mezzo PEC all’indirizzo: pec@pec.comune.frosinone.it; il Consiglio comunale procederà, quindi, alla deliberazione.

I soggetti interessati potranno, nel suindicato periodo, visionare liberamente gli atti del procedimento presso lo Sportello Unico per l’edilizia, nei consueti orari di apertura al pubblico: sede di Via Armando Fabi, 129-131, piano primo, nei giorni di mercoledì dalle ore 15.30 alle ore 17.30 ed il venerdì dalle ore 9.30 alle ore 12.30.

Il responsabile del procedimento è l’architetto Elio Noce, Dirigente del Settore Pianificazione Territoriale, S.U.E. ed Ambiente.

Condividi la notizia!

Monica D'Annibale

Laureata in Scienze della Comunicazione presso l'Università di Cassino con una tesi dal titolo "Il giornalismo partecipativo e la viralizzazione delle notizie". Collabora con il quotidiano online "TuNews24.it" e con il settimanale cartaceo "Tu News", dove all'interno cura anche la rubrica enogastronomica "Tu Food". In passato ha collaborato anche con il quotidiano "Ciociaria Oggi" e con il quotidiano online "L'Unico - Quotidiano Indipendente di Roma".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *