UNDER 12 FEMMINILE: Cassinovolley sbaraglia le concorrenti ed è campione

Condividi la notizia!

Le compagini concorrenti non sono riuscite a fermare l’onda d’urto delle giovanissime azzurrine

Cassino – Dopo una lunga attesa, dopo aver combattuto sui campi di tutta la provincia, dopo aver fatto incetta di punti in ogni dove e dopo aver mostrato a tutti di che pasta sono fatte, finalmente le piccole azzurrine del Cassinovolley Under 12 Femminile possono alzare le braccia al cielo e intonare cori trionfali: il campionato è vinto!
Le piccole atlete della Città Martire per la Pace hanno affrontato più volte nei concentramenti le compagini avversarie del Castro Volley, del Cervaro Volley e del CUS Atina. Le temibili formazioni avversarie hanno provato in tutti i modi a tenere testa alle formidabili ragazze azzurre guidate in panchina dalla Smart Coach Alessia Gentile, a volte vincendo qualche battaglia, ma mai imponendosi in guerra.
Le combattive atlete cassinati non si sono mai perse d’animo, non hanno mai gettato la spugna, ed anche quando le gare sembravano essere inevitabilmente orientate verso altri lidi hanno sempre trovato la grinta, la forza e la determinazione per tirare su le maniche e giocare al massimo delle proprie possibilità, sempre supportate da un foltissimo e festoso pubblico, composto da amici, sostenitori e, soprattutto, genitori pazienti ed appassionati, che non le hanno mai lasciate sole e che hanno rappresentato quasi un uomo in più nei momenti in cui le ragazze avevano più bisogno di essere incoraggiate.
Un grande applauso va quindi a tutte le atlete azzurre (Alessia Fardelli, Chiara Martiello, Lavinia Morrone, Chiara Granato, Alessia D’Agostino, Chiara Quagliozzi, Romilda Costantino, Federica Di Lorenzo, Arianna Cerrone, Noemy Balsamo, Anais Gentile, Muriel Migliaccio e Nicole Camasso) che si sono alternate durante i molti incontri di campionato, e che alla loro prima partecipazione ad un torneo ufficiale sono riuscite a superare prestissimo l’emozione e a tagliare questo piccolo grande traguardo, sperando che sia il primo di una lunga serie.

 

Condividi la notizia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *