Doppia convocazione azzurra, Bonami e Caneschi alla corte del Ct Blengini

Condividi la notizia!

Una squadra di giovani. “Troppo giovani”, dicevano. Lo dicevano quelli che non credevano nel piccolo grande miracolo compiuto dall’Argos Volley in questa sua terza stagione di SuperLega. Eppure, da quella feconda fucina denominata Globo Banca Popolare del Frusinate Sora, ne sono partorite di soddisfazioni.
Dalla ‘scoperta’ di atleti stranieri oramai entrati nella storia della pallavolo, al raggiungimento di traguardi neppure timidamente sognati ad inizio campionato – quello acclarato era la salvezza, non certo il nono posto – passando per la valorizzazione a 360 gradi di quei giovanissimi che tanto hanno fatto parlare di loro.
Il roster più ‘verde’ d’Italia può infatti alzare il calice nuovamente. Brindisi ‘bis’ in casa Sora per la doppia convocazione in azzurro di due suoi gioiellini: il centrale Edoardo Caneschi (classe ’97) e il libero Federico Bonami (classe ’93).

Il ct della Nazionale, Gianlorenzo Blengini

ha infatti ufficializzato la lista dei 30 convocati per la Volleyball Nations League 2019. E tra questi figurano i nomi dei due bianconeri che dal 5 al 10 maggio a Roma, presso il Centro di Preparazione Olimpica Giulio Onesti, lavoreranno nel primo collegiale stagionale della Nazionale Maschile Seniores.
Inutile nascondere l’emozione che nasce, assieme all’inevitabile orgoglio e al forte desiderio di ben figurare, nei due atleti in maglia volsca.
“Sono profondamente felice per questa convocazione – spiega proprio Federico Bonami – che è arrivata a circa un mese dal termine del campionato. Credo che questa chiamata non premi soltanto me ma tutto il lavoro fatto con la squadra del Sora. Premia i ragazzi, la società, lo staff, la proprietà che ha creduto in me e mi ha dato la possibilità di giocare per la prima volta in SuperLega. Voglio ringraziare Gigi Duro per avermi messo in condizione, Giacomo Paone che mi ha sempre ‘aggiustato’ nei piccoli acciacchi, Adi Lami che ha sapientemente gestito il gruppo, a patron Gino Giannetti che ha costruito la squadra, ai coach Mario Barbiero e Maurizio Colucci per il modo in cui sono riusciti a farci fare, a me e a tutta la formazione, un grande salto di qualità, lo chef Leo Grimaldi che ci ha nutrito per mesi, e a tutti coloro che mi hanno permesso di arrivare qui. Questo traguardo personale mi rende estremamente contento. Ci tenevo davvero a ringraziare tutti e a condividere con questo club un altro successo. Non vedo l’ora di cominciare questa esperienza. Ho tanta voglia di lavorare, migliorarmi e godermi una delle soddisfazioni più belle per uno sportivo”.

‘Sorpresona nazionale’

A questo punto, viene quasi lecito porsi una domanda: se l’Argos Volley è capace di dare spazio ai ragazzi, di farli salire di livello e renderli in grado di ammaliare il ‘palcoscenico Italia’, chissà il prossimo anno quali assi estrarrà dal cilindro?
Dopo la dichiarazione all’intero panorama pallavolistico di aver regalato alla SuperLega un top player come Pektovic e lucenti tasselli di casa nostra proprio come Bonami e Caneschi, quale sarà il prossimo passo?
In attesa di svelare i nomi che avranno tra le loro mani il destino del club alla sua quarta esperienza in massima serie, la società intende fare i suoi migliori auguri ai due giocatori, certa che la renderanno ancora una volta fiera di loro.

Condividi la notizia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *