Frosinone – Non è tempo dei calcoli o dei rimpianti, è il momento di essere lucidamente folli

Condividi la notizia!

Contro la Fiorentina il Frosinone ha messo in campo quello che deve sempre mettere una squadra impegnata nella lotta per non retrocedere: attenzione e cinismo. Doti essenziali per giocare in Serie A a certi livelli. Anche se la salvezza rimane ancora lontanissima (prima della gara del Franchi erano 8 i punti di distacco mentre ora sono 7 ma con il vantaggio del doppio scontro diretto a favore con il Bologna), sembra meno impossibile. Ma i giallazzurri, in questo momento, non devono commettere due errori: pensare al passato e guardare al futuro. Come giustamente dice mister Baroni, l’unico pensiero deve essere il presente e in questo caso l’Inter. Sarebbe solo dannoso rispolverare dal cassetto la calcolatrice o guardarsi indietro, pensando magari alle sconfitte con Empoli e Spal o peggio ancora fare tabelle varie sulle 7 giornate rimanenti. Bisogna vivere alla giornata, pensando che la prossima sia l’ultima partita. Niente classifica, niente calendario, bisogna guardare solo alla prossima sfida. Serve quella lucida follia che ti fa compiere imprese senza nemmeno accorgertene. Dire che oggi il Frosinone ha tante chance di salvezza è da folli e da poco obiettivi. Ma si sa…se non abbiamo una follia a cui dedicarci, ci sembra di impazzire. E allora continuiamo ad essere lucidamente folli, se poi dovesse rimanere una follia senza che si trasformi in qualcosa di più concreto, saremmo soddisfatti già solo di averla vissuta.

 

Foto Frosinone Calcio

Condividi la notizia!

Antonio Visca

Giornalista dei quotidiani online "TuNews24.it" e "Frosinone Today", del settimanale "Tu Sport" e del quindicinale "Alé Frosinone". In passato ha collaborato anche con "Radio Day".