Regione Lazio, Bonaccorsi: il turismo del wedding nel Lazio a Roma Sposa 2019

Condividi la notizia!

Il settore del wedding è in crescita nel Lazio e la partecipazione della Regione Lazio a Roma Sposa nasce proprio dalla convinzione che questa manifestazione sia una grande opportunità, una vetrina importante per promuovere l’intera filiera produttiva che ruota intorno a questo settore.

Non a caso nello spazio del Lazio di Roma Sposa ci sono le migliori realtà creative dell’artigianato artistico, 14 aziende e 47 imprese del territorio, dai talenti della moda, della gastronomia, dell’audiovideo e dei servizi.

Le dichiarazioni dell’assessore al Turismo, Lorenza Bonaccorsi

«È importante sottolineare che la crescita del settore si deve principalmente alla strategia di sviluppo a 360 gradi avviata dalla Regione Lazio, e che vede il comparto del turismo principalmente coinvolto.

Se oggi i castelli medievali, i parchi, i giardini e le ville storiche del Lazio rappresentano le location più ambite al mondo per matrimoni romantici, lo si deve infatti al nostro impegno per il recupero e la valorizzazione del grande patrimonio culturale e ambientale del Lazio lasciato da tempo all’incuria e all’abbandono.

Dalla riqualificazione del Castello di Santa Severa, oggi una delle mete più gettonate per weekend romantici, al progetto di recupero della rete delle dimore storiche in tutti i territori, al sostegno di Civita di Bagnoregio, la città che muore, oggi candidata al patrimonio Unesco, sono tanti gli esempi e le storie di successo del nostro impegno, motivo oggi di attenzione per wedding planner e tour operator.

Continueremo su questa strada perché siamo convinti che il nostro patrimonio di bellezza è la base per lo sviluppo del territorio, dell’economia e del turismo» è quanto dichiara l’assessore al Turismo e alle Pari Opportunità della Regione Lazio, Lorenza Bonaccorsi, all’inaugurazione di Roma Sposa 2019, il Salone internazionale della Sposa.

Laureata in Scienze della Comunicazione presso l’Università di Cassino con una tesi dal titolo “Il giornalismo partecipativo e la viralizzazione delle notizie”. Collabora con il quotidiano online “TuNews24.it” e con il settimanale cartaceo “Tu News”, dove all’interno cura anche la rubrica enogastronomica “Tu Food”. In passato ha collaborato anche con il quotidiano “Ciociaria Oggi” e con il quotidiano online “L’Unico – Quotidiano Indipendente di Roma”.

Condividi la notizia!

Monica D'Annibale

Laureata in Scienze della Comunicazione presso l'Università di Cassino con una tesi dal titolo "Il giornalismo partecipativo e la viralizzazione delle notizie". Collabora con il quotidiano online "TuNews24.it" e con il settimanale cartaceo "Tu News", dove all'interno cura anche la rubrica enogastronomica "Tu Food". In passato ha collaborato anche con il quotidiano "Ciociaria Oggi" e con il quotidiano online "L'Unico - Quotidiano Indipendente di Roma".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *