Furti d’auto in aumento: ecco come difendersi

Condividi la notizia!

Alcuni dati sono davvero allarmanti: da un anno all’altro i casi di illecito sulle auto aumentano del +5%. Ma vediamo come prevenire qualsiasi furto.

Fino a qualche anno fa potevamo dire con quasi certezza che ogni ora sparivano o venivano rubate circa 10 auto. Un dato davvero allarmante, non è vero? Eppure è la cruda realtà a cui dobbiamo fare sempre più fronte. La crisi economica ha sicuramente contribuito a generare una maggiore instabilità sociale, sia nei piccoli e sia nei grandi centri cittadini e di periferia.

Ultimamente poi non ne parliamo: i furti auto sono tornati a salire, perciò tutti gli automobilisti italiani devono correre ai ripari e fare in modo di partire avvantaggiati, alla stessa stregua delle compagnie assicurative, costrette a risarcire le malefatte.

Questo incremento si deve a più fattori, tra cui anche la fame sempre più grandi del mercato nero dei ricambi, che richiede sempre più flussi di vetture da rivendere fuori Italia. Anche l’evoluzione tecnologica ha permesso ai ladri di essere sempre più efficienti e rapidi nelle loro operazioni, grazie a sistemi come i jammer, con cui riescono ad aprire le portiere senza chiave.

Ma come per ogni caso, anche in questo caso si può davvero fare la differenza, adottando alcuni trucchi e tattiche che permettono di proteggere di più la propria auto, e combattere questi topi di quattro ruote. Ebbene, abbiamo deciso di redigere una sorta di vademecum breve e conciso per aiutarvi a partire sempre in sicurezza e a proteggere ciò che avete a cuore.

 

In estate

Sappiamo che quando le temperature sono alte e l’afa si fa sentire incessantemente, il vizietto di lasciare i finestrini dell’auto leggermente abbassati è presente. Inutile dire che questo è un rischio enorme per chi non vuole vedere la propria auto rubata dai ladri anche poco esperti. Infatti, un piccolo spiraglio potrebbe essere l’assist perfetto per i topi delle auto, che grazie a pochissimi centimetri di spazio riescono anche ad aprire la portella dell’abitacolo e a portare via la quattro ruote. Allo stesso modo, è essenziale non lasciare l’auto accesa, nemmeno per pochi secondi.

 

Parcheggio

Forse in città potrebbe anche essere più difficile, eppure neanche così tanto da escludersi a priori: quando non si utilizza l’auto quotidianamente, è sempre bene verificare il parcheggio.

Infatti, prima di lasciarla in sosta, si dovrà controllare l’area con attenzione, ovviamente evitando luoghi troppo isolati. Anche il terreno va ispezionato, perché potrebbero esserci anche banalmente frammenti di vetro provenienti dai finestrini, perciò si deduce che in qualche modo c’è il rischio di vandalismo. Inoltre, evitate di parcheggiare sempre nello stesso posto: le abitudini dei guidatori vengono studiate molto bene dai ladri che hanno in mente di rubare la vostra auto.

 

Protezione

Chi non lo ha già installato, deve assolutamente provvedere: avere un antifurto funzionante, efficiente e di qualità permette di scoraggiare qualsiasi ladro, soprattutto i meno attrezzati.

Potete trovare i migliori modelli su questo sito web: da quelli meccanici a quelli più tecnologici, in grado di identificare anche la localizzazione dell’auto qualora venga rubata.

Infatti, dovete sapere che un sistema di radiofrequenza permette di raddoppiare (se non proprio triplicare) le possibilità di recupero della vostra quattro ruote. Pensate che a oggi esistono alcune tecnologie adottate dai ladri che permettono di impiegare appena 30 secondi per rubare l’auto.

Quindi, al netto di questa notizia, bisogna fare maggiore attenzione ai sistemi di protezione installati sulla propria vettura, facendo in modo di optare per qualcosa di innovativo e adatto a diversi fattori, tra cui le condizioni della vettura, il luogo in cui vivete, il tasso di criminalità e di vandalismo.

 

Impara le truffe

Ebbene sì, purtroppo i ladri più esperti fanno anche questo: è un gioco vile, sottile e strategico che spesso colpisce proprio chi magari è sovrappensiero e di certo non bada ai dettagli in un preciso momento. Stiamo parlando delle truffe come quella famosa dello specchietto oppure quella della gomma bucata.

Insomma, è sempre bene conoscere a fondo questo tipo di tattiche per evitare qualsiasi problema (e soprattutto di cascarci). Alcuni ladri, infatti, fingono di chiedere una mano perché la propria auto è in panne, oppure addirittura di essere stati investiti e quindi di aver bisogno di trasporto verso l’ospedale più vicino. E una volta saliti nella vostra auto, prendono il volante e vanno via con uno dei vostri beni più preziosi.

Condividi la notizia!

Redazione

SEGUICI ANCHE SUI SOCIAL
Instagram: Tu News 24 e Tu Sport 24
Youtube: Tu News 24
Puoi leggerci anche in formato cartaceo: il settimanale viene pubblicato e distribuito gratuitamente ogni venerdì in edicole, bar, centri commerciali e svariati esercizi. Ma è possibile anche sfogliarlo comodamente online, cliccando su TU NEWS sfogliabile
TU NEWS, PASSIONE PER L’INFORMAZIONE