Ottobre amaro per le bollette (+15,6% luce e +11,4% gas), come risparmiare?

Condividi la notizia!

Ottobre non sarà un mese così semplice per le famiglie italiane, soprattutto per via dei rincari previsti per le risorse energetiche. Luce e gas andranno incontro ad un aumento dei prezzi, ma le notizie non sono del tutto negative, come avremo modo di approfondire in questo articolo. Scopriremo, infatti, anche alcuni consigli per risparmiare sui consumi e dunque sulla spesa legata al gas ed all’energia elettrica.

Un ottobre segnato dagli aumenti in bolletta

In base ai dati ufficiali, ottobre porta con sé dei rincari che aumenteranno le spese in bolletta. Il costo del gas crescerà del +11,4%, mentre la luce elettrica subirà un aumento del +15,6%. La buona notizia, però, è che facendo un confronto con i dati del 2019, in realtà le famiglie finiranno per risparmiare circa 200 euro annui.

Il motivo è semplice da spiegare: questi rincari intervengono per normalizzare un mercato che, durante i mesi del lockdown, aveva subito un crollo e un conseguente calo dei prezzi dell’energia. Con la ripresa generale, infatti, anche il settore in questione è tornato ad un livello simile ai mesi prima della pandemia. Di conseguenza, il rialzo delle quotazioni delle materie prime è del tutto normale, ed era anche facilmente preventivabile.

Come risparmiare sui consumi di luce e gas

target="_blank"

Al di là del risparmio complessivo che le famiglie otterranno quest’anno, e andando oltre la variabilità dei prezzi, ogni cittadino dovrebbe imparare a risparmiare sugli sprechi. Sia per andare incontro alle necessità del pianeta che ci ospita, che per risparmiare sui costi in bolletta.

In tal senso, il primo consiglio è di passare quanto prima al mercato libero, uno step che diventerà comunque obbligatorio a breve. Molte famiglie hanno già preso questa decisione, poiché i fornitori non essendo vincolati alle politiche dei prezzi dell’ARERA, possono proporre delle tariffe concorrenziali e con forti sconti. Per questo motivo è molto semplice trovare delle opzioni come le offerte luce e gas di VIVIgas, ad esempio, convenienti e adatte alle esigenze di molti consumatori.

Naturalmente, una volta risolto questo primo problema, bisogna rimboccarsi le maniche e correggere quelle abitudini scorrette che vanno ad incidere sulle bollette. Si parla ad esempio della scarsa attenzione ai consumi di elettricità, con le luci che vengono spesso lasciate accese senza motivo. Una seconda routine da rivedere riguarda l’abuso del riscaldamento, e qui si suggerisce di impostare la caldaia evitando di alzare troppo le temperature in casa. Restando in tema di gas, è il caso di fare attenzione ad alcune abitudini in cucina: meglio usare i fornelli piccoli, e coprire sempre le pentole, per evitare di disperdere il calore e di consumare dunque più risorse. Infine, si consiglia di acquistare gli elettrodomestici di classe A+++, di evitare lo stand by dei dispositivi elettronici e di coibentare l’edificio.

Risparmiare e ridurre gli sprechi è, dunque, una questione di abitudini e piccole attenzioni, che possono fare la differenza per l’ambiente e per il portafoglio.

Condividi la notizia!