BASKET – “FINALMENTE VIRTUS!”: la formazione di Vettese supera tra le mura amiche Bisceglie

Condividi la notizia!

BPC Virtus Cassino – Lions Bisceglie 94-77 (26-21, 15-18, 29-22, 24-16)

BPC Virtus Cassino - Lions Bisceglie 94-77
BPC Virtus Cassino: Alessandro Cecchetti 31 (10/17, 3/5), Riccardo Rovere 16 (1/3, 4/6), Michele Magini 15 (2/3, 3/4), Simone Lasagni 11 (3/4, 1/3), Mauro Liburdi 9 (4/7, 0/0), Riccardo Callara 9 (3/3, 0/1), Alberto Puccioni 3 (0/0, 1/1), Filippo Lauria 0 (0/0, 0/0), Simone Manzo 0 (0/0, 0/0), Michele Pacitto 0 (0/1, 0/0), Marco Gambelli 0 (0/0, 0/0), Matteo Fioravanti 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 12 / 16 – Rimbalzi: 34 3 + 31 (Riccardo Rovere 9) – Assist: 26 (Michele Magini 11)
Lions Bisceglie: Marco Rossi 18 (3/5, 1/6), Filiberto Dri 14 (2/5, 2/6), Mathias Drigo 12 (2/3, 2/5), Gianni Cantagalli 8 (0/3, 2/5), Edoardo Maresca 7 (3/3, 0/2), Andrea Chiriatti 7 (1/2, 1/1), Leonardo Marini 4 (2/8, 0/3), Cesare Zugno 4 (1/2, 0/0), Danilo Mazzarese 3 (1/4, 0/2), Federico Lopopolo 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 23 / 30 – Rimbalzi: 25 6 + 19 (Marco Rossi 6) – Assist: 12 (Marco Rossi, Mathias Drigo 3)

BPC Virtus Cassino - Lions Bisceglie 94-77

“Grande partita a distanza di ben 9 mesi dalla nostra ultima vittoria in una competizione ufficiale (11 gennaio 2019, Virtus Cassino batte Virtus Roma, serie A2 2018-19, ndc). Coincisa con il rientro tra le mura amiche” questo il sunto della gara, parole e musica del DS dei lupi rossoblù cassinati, Leonardo Manzari.
Lupi rossoblù che hanno prevalso sui leoni pugliesi di Bisceglie saliti a Cassino per fare propria tutta la posta in palio dall’alto di certezze tattiche e tecniche che fanno dei pugliesi una delle favorite alla vittoria finale nel Campionato Nazionale di Serie B, 2019-20.
Tra l’altro tra i pugliesi si è distinto un ex cassinate, quel Filiberto Dri ( 14 punti e 15 di valutazione, ndc) che è stato osannato dal pubblico cassinate a centrocampo prima della gara.
Ma stasera la Virtus Cassino, targata Banca Popolare del Cassinate, ha sciorinato una prestazione da incorniciare vincendo ben tre su quattro delle frazioni di gioco, la prima per 26 a 21, la terza per 29 a 22 e la quarta per 23 a 16. Segno di un crescendo emotivo e tattico esaltato dal ritrovato calore del pubblico di casa.
Insomma una bella serata, come da tempo non si respirava da queste parti.
“Ed il ritorno al PalaVirtus di Cassino è coinciso con una vittoria quasi simile nel punteggio a quell’ultima gara che giocammo proprio qui tra le mura amiche (gara tre di finale vs Barcellona, Campionato Nazionale di Serie B 2017-18, ndc)” conclude il DS dei rossoblù Leonardo Manzari.
Insomma una serata che ci voleva.

BPC Virtus Cassino - Lions Bisceglie 94-77
Nonostante tutto, però, la Virtus Cassino nei primi due quarti ha dovuto fronteggiare davvero una grande rivale. Partenza al fulmicotone per entrambe le compagini con Rovere che spariglia l’equilibrio al 4’ di gioco con una tripla delle sue, 13-9 per i padroni di casa che iniziano a prendere le redini dell’incontro.
Rovere è il migliore tra i suoi in questa fase e soprattutto appare molto concentrato allorquando su assist di Lasagni, un minuto dopo, condisce con un jumper il +5 per i padroni di casa, 19-14.
È in vena il n°32 cassinate, terminerà la gara con 16 punti all’attivo con coach Vettese che praticamente non lo toglie mai dal campo, in 38 minuti giocati con all’attivo ben 9 rimbalzi difensivi. Insomma alle spalle dei giganti cassinati, Magini–Cecchetti, sta emergendo una solida realtà rappresentata da questo atleta pescato dal DS Manzari a Domodossola.
La prima frazione di gioco si conclude con un Cecchetti in gradissimo spolvero, 31 punti per lui a fine gara, e Cassino resta sul vantaggio di 5 lunghezze, 26 a 21.
La seconda frazione di gioco si apre con una situazione praticamente di stallo tattico che viene minato dapprima da un tentativo di allungo rossoblù con Callara 28-21. Poi una tripla di Chiriatti, 28-24, e dopo due minuti nel corso dei quali si assiste al festival degli errori con palle perse da una parte all’altra del campo ecco tirar fuori dal cilindro di una prestazione sontuosa , la prima di tre triple consecutive da parte di “Cecco” Cecchetti. 31-25, per i padroni di casa.
Ma gli ospiti non ci stanno e vanno al riposo con una convincente seconda frazione di gioco vinta per 18-15 che significa sul tabellone del PalaVirtus di Cassino un 41-39 per le “V” rossoblù.
La terza frazione di gioco è il capolavoro degli uomini allenati da Luca Vettese. ‘Mago’ Magini con la sua bacchetta dirige a dovere una sinfonia godibilissima. La Virtus realizza ben 29 punti e gli spettatori del Palazzetto di Viale De Feo sono estasiati. 70-61 al 30’.
Il quarto periodo è una sorta di passerella, con Cassino in completo controllo delle operazioni, e Bisceglie che alza ben presto bandiera bianca.
L’allungo decisivo porta la firma di Simone Lasagni, che dapprima realizza con una incursione il vantaggio del +13 per il 79-66, nell’altra metà campo, stoppa Dri e nel rovesciamento di fronte realizza il +15 per l’81-66.
Cassino ha oramai il vento in poppa, e conclude il match con il risultato di 94-77. Una prestazione davvero di gran livello, quella dei lupi virtussini, che vedono l’esordio in serie B di due giovanissimi atleti del vivaio cassinate, Pacitto e Gambelli.

BPC Virtus Cassino - Lions Bisceglie 94-77
Il commento post-partita dell’MVP dell’incontro, Alessandro Cecchetti: “Abbiamo disputato davvero una gran bella gara. Lo staff tecnico ha preparato in maniera egregia il match, e le scelte fatte hanno poi pagato in termini di risultato finale. Sono davvero soddisfatto per la prestazione della squadra, che ha ripreso a lavorare questa settimana con intelligenza e abnegazione, dimenticando in fretta il passaggio a vuoto di Pozzuoli. Stiamo crescendo notevolmente, sia come amalgama di squadra, che come intese tra noi compagni. Siamo una formazione giovane, con tanti volti nuovi per questo campionato e di gran talento, che stanno maturando in fretta e per fortuna questa sera si sono fatti trovare pronti. Dobbiamo continuare su questa strada, lavorando a testa bassa, senza pensare a quanto siamo stati ‘belli’ questa sera. Non possiamo permetterci di farlo, anche perchè adesso affronteremo un’altra formazione impegnativa e accreditata alla vittoria finale del campionato come Salerno, che vorrà senza dubbio confermare il trend positivo tra le mura amiche, dopo la bella vittoria contro Nardò”.
Domenica prossima, per i lupi rossoblù, dunque, la regina delle montagne, quella Salerno super favorita per la vittoria finale.

 

Condividi la notizia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *