Rachele Compagnone convocata nella nazionale di trampolino elastico

Condividi la notizia!

Dal 7 al 20 luglio si svolgeranno a Fano, presso l’Accademia Internazionale di trampolino, i collegiali di allenamento su convocazione da parte del Direttore Tecnico della nazionale italiana di trampolino. Oltre al team Italia il direttore ha selezionato le migliori promesse azzurre tra cui spicca l’atleta ciociara Rachele Compagnone di 13 anni la quale vanta un palmares importante con i suoi due titoli italiani di categoria nel 2016 e 2018 e tantissimi podi in tre anni di attività e nelle varie tappe delle prove di coppa campioni e in tutti i campionati vari. Da ricordare la sua partecipazione alla World Age di Brescia dove si è qualificata quarta nella gara individuale per poi concludere al’ ottavo posto nella finale tra le migliori di caratura internazionale e ancora quarta nella finale syncro insieme a Sara d’Alessandro. In Accademia sarà accompagnata da Tiziana Cerroni, la sua allenatrice, la quale, in tre anni, è riuscita a portare la ragazza su ottimi livelli, in una palestra scolastica assegnata dall’amministrazione comunale di Ceccano che ha creduto nelle potenzialità di questo progetto sportivo permettendo alla società di arrivare ad altissimi livelli. Qui lei e le sue compagne si sono potute allenare per competere a livelli nazionali e internazionali. “Aggiungo come riflessione – tiene a sottolineare Tiziana Cerroni – Rachele ha avuto tante convocazioni. Questa però è la più importante in quanto c’è stata una selezione molto rigida tanto che le ragazze convocate nella fascia allieve e junior, oltre alle già note della nazionale attuale, sono solo 4 in tutta Italia”. Oltre alla Compagnone, la società Acrobatic Sport vanta numerosi giovanissimi atleti i quali, grazie ai loro risultati, hanno portato alto il nome di Ceccano, facendo conoscere questa importantissima realtà sportiva. Il team capitanato da Tiziana Cerroni, direttrice tecnica e di giuria del Lazio insieme ai suoi collaboratori Jacopo Liburdi, Loredana Masi e R. De Pastena, hanno creato una importantissima realtà sportiva.

Condividi la notizia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *