lunedì 27 Giugno 2022
B1-970x250-TUNEWS24
HomeAttualitàVeroli - "L’assassino" torna sul… luogo del delitto

Veroli – “L’assassino” torna sul… luogo del delitto

Non sarebbe il caso di usare simili aneddoti-paragoni, ma per la seconda volta uno sciame di api invade il centro storico

- Pubblicità - B1-HOMEPAGE-300x250-TUNEWS24

Non sono stati sufficienti i pompieri a portare via qualche giorno fa i nidi dai cornicioni e dal rosone della Concattedrale perchè ieri mattina il socio della associazione apicoltori degli Ernici Raffaele Cerelli è intervenuto per una ‘succursale inaugurata’ a pochi metri di distanza

Le ‘regine’ invadono il centro storico di Veroli. Parliamo delle api regine che qualche giorno avevano fatto accorrere i pompieri perché un nido lo avevano fatto nel rosone della Concattedrale. Ieri mattina invece sono scese formando un nuovo sciame su un pilone di cemento di piazza Mazzoli. Hanno impiegato un’ora per costruirlo. Le api che avevano seguito la nuova regina avevano creato un favo naturale mentre le ‘eretiche’ svolazzavano sulle teste dei curiosi che avevano affollato la piazza davanti al municipio verolano.


Arriva l’uomo robot

- Pubblicità -


L’arrivo di un esperto (Raffaele Cerelli dipendente comunale e della associazione apicoltura degli Ernici)che indossava la tuta color giallo con tanto di maschera sul volto ha richiamato altri numerosi curiosi che con i telefonini immortalavano il momento della cattura. Il Cerelli sorrideva a tutti e dopo aver composto un altro favo l’aria diventava di nuovo respirabile e la paura delle punture delle api seppur innocue terminava dopo un’altra oretta di lavoro delicato.


Così l’apicoltore ‘scacchione’


“Non è la prima volta che mi ‘diletto’ in questo tipo di interventi – ci ha detto mentre saliva sulla sua Panda con quelle ‘prede’ per trasportarle in altro luogo – vedi queste api che sono qui su questa colonnina hanno seguito la loro nuova regina perché erano diventate troppe nel vecchio nido dove però era rimasta l’altra ape regina”. Nessuna paura? “Manco per sogno. Ci sono abituato e poi non vedi questa mia ‘armatura’ necessaria per simili interventi.
Dove le porterai?
“In un luogo dove ce ne sono altri due di sciami ma non posso mischiarle tra di loro. Rimarranno isolate e dopo qualche giorno ripartiranno di nuovo”
Quante ne erano? “Qualche migliaia!”


Secondo intervento

- Pubblicità -


Maggio sembra essere il mese della sciamatura.
“E’ il periodo in cui le api sciamano abbandonando la loro ‘arnia’ o nido per andare a cercare un altro luogo dove vivere e moltiplicarsi. Quello dell’apicoltore oltre ad essere impegnativo (lo abbiamo visto questa mattina) è anche il momento più divertente del mio lavoro”.


Sei un abitué


“Spesso mi è capitato di andare dovunque sopra ad alberi, in mezzo ad una vigna o anche dentro bagni o intercapedini di abitazioni. Comunque la sciamatura è un fenomeno che fa parte del ciclo vitale annuo dell’alveare. Lo sciame che lascia un nido e inizia la sua nuova vita autonoma nelle vicinanze è composto da un gruppo più o meno grande come quello di questa mattina composta da api operaie formando un nuovo fuco ed insieme ovviamente alla nuova ape regina”.
Il rosone e i cornicioni della Chiesa della Concattedrale non è la prima volta che accolgono nidi di api. Non sono calabroni e dunque, nessuna paura. La prima foto è di Gianluca Franconetti

- Pubblicità -
Egidio Cerellihttps://www.tunews24.it
Giornalista del quotidiano online "TuNews24.it" e del settimanale cartaceo "Tu News", inizia a collaborare con il Messaggero il 29 aprile 1973, quindi con il Corriere di Frosinone, Radio Frosinone, TeleUniverso e Itr, per le telecronache del Frosinone Calcio e del Basket Veroli. Quindi Extra Tv, Ciociaria Oggi, La Provincia Quotidiano e Tg24. Organizzatore di numerosi eventi tra cui la Biennale del Ferro Battuto, Premio Veroli con Mogol, Premio Valente con Gaetano Castelli.
- Pubblicità - B4-300x250-TUNEWS24
- Pubblicità - B5-HOMEPAGE-300x250-TUNEWS24
- Pubblicità - B5-300x250-TUNEWS24

ARTICOLI CORRELATI

- Pubblicità - B6-300x250-TUNEWS24

Più LETTE

- Pubblicità - B2-HOMEPAGE-300x250-TUNEWS24
- Pubblicità - B3-HOMEPAGE-300x250-TUNEWS24